Password dimenticata?

Punkreas censurati da Dee Jay Television

Sotto la coperta, Linus nasconde la Polenta col Kebab

L' emittente televisiva non trasmetterà il nuovo video della punk band ritenuto "politicamente inopportuno"

28 Aprile 2012

La notizia è di quelle secche ed inequivocabili ed in pochi minuti (ormai le ore sono vintage, nell'era dei social network), viene diramata capillarmente nella rete. Attraverso un comunicato stampa ufficiale, i Punkreas dichiarano: " (...) il nostro nuovo video "Polenta e Kebab" è stato cassato da Dee jay Tv per motivi di carattere politico, ossia per i contenuti del testo della canzone ritenuti inopportuni". Polenta e Kebab è il secondo singolo estratto dal nuovo cd dei Punkreas "Noblesse Obblige", scritto circa un anno fa e pubblicato di recente, poco prima che esplodesse lo scandalo del partito della Lega Nord, travolta da un Trota e dai diamanti di Belsito. Coincidenza migliore non si poteva immaginare. Dev'essere stato questo che ha fatto tremare le stanze della direzione artistica dell'emittente DeeJay Tv, del gruppo "L'Espresso", gruppo editoriale che comunque non ha mai lesinato critiche ed asprezze nei confronti del malaffare nella politica italiana.

C'è da chiedersi dunque, perchè il testo di una canzone ora viene ritenuto inopportuno. Cosa rende inpportuno un pensiero, una riflessione, in un momento come questo, in cui non si può più affermare che sono solo illazioni o più direttamente accuse quelle che si rivolgono alla politica? Stiamo parlando di fatti comprovati, di situazioni talmente palesi che è difficile per i protagonisti stessi smentire o crearsi un credibile alibi difensivo. E quindi, come può una canzone che di fatto, visto che è stata composta mesi fa, mettere in imbarazzo chicchessia? Non si diceva che non c'è più nessuno che sa cantare il nostro tempo, che sa raccontarlo con la musica come accadeva nei mitici anni Settanta? E' questo il punto?
Se le ragioni che hanno portato alla decisione di non trasmettere in video questo brano sono condizionate dai contenuti che il testo dello stesso propone, c'è qualcosa di sbagliato.
Abbiamo quindi contattato il direttore artistico della testata televisiva, Alioscia Bisceglia, cantante dei Casino Royale, gruppo che nella sua storia ha sempre preso direzioni ostinate e contrarie a queste tendenze piaggeristiche nei confronti dei signori della politica. Artista che ha più volte condiviso il palco con gli stessi Punkreas, come nella recente occasione del concerto in Porta Ticinese a Milano, contro gli arresti degli attivisti No Tav. Alioscia ha preferito non rilasciare dichiarazioni o chiarimenti a proposito, nonostante il nostro insistente invito. Auspichiamo che nei prossimi giorni, voglia dare la sua versione dei fatti, come ha fatto Flaco dei Punkreas, che ci ha rilasciato questa intervista, qui proposta integralmente. 


a cura de La Billo e Ivan Grozny

 
 

links utili:

http://www.punkreas.net/

https://www.facebook.com/punkreasofficial?ref=ts

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

LorenzoM0000000000000
LorenzoM0000000000000 Auspicate invano che Alioscia Bisceglia rilasci dichiarazioni in merito. È il classico leone da rap buono solo a parole. Quando c'è da dimostrare che uomo sia basta che il padrone gli faccia un cenno e lui corre a mettersi al calduccio della sua cuccia ben prezzolata. Ma per favore...
oltre 5 anni fa

    video

  • Trailer video Polenta & Kebab Punkreas
  • audio

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...