Password dimenticata?

La prova altalenante di una band indecisa tra 24 Hour Party People e #occupy.

Maximo Park - The National Health

V2, 2012

1 Luglio 2012

Dopo un album da cantautore solista passato praticamente inosservato, il frontman Paul Smith torna prontamente alla base per realizzare il quarto album con i Maxïmo Park, tentando di recuperare la più felice vena nu wave.

The National Health, prodotto come il bellissimo e fortunato Our Earthly Pleasures (2007) da Gil Norton (già con Pixies, Echo & the Bunnymen, Foo Fighters, ecc.), porta allo scoperto il volto impegnato della rock band di Newcastle come mai era successo prima.
Così Smith presenta il nuovo lavoro: "La nazione è fuori controllo e questo disco dice che bisogna riprenderlo, fare dei cambiamenti ognuno nella propria vita per migliorare allo stesso tempo la società. Look at yourself!”.
Chiarissimo, è ora di darci una mossa.

L'album (il primo non pubblicato dalla Warp) si apre in maniera inaspettata con When I Was Wild: poco più di un minuto, solo il piano e malinconici archi accompagnano con estrema misura il cantante in cerca di redenzione per il proprio disimpegnato passato.
Una breve pausa ed esplode la title-track, riportandoci ai tempi migliori del gruppo con chitarre veloci e potenti. Da qui alla fine si alternano brani efficaci, furbi nella scrittura e smaliziati negli arrangiamenti, come The Undercurrents, Write This Down, Until The Earth Would Open e Wolf Among Men, e altri meno riusciti, scontati e banalmente pop, come This Is What Becomes Of The Brokenhearted, Take Me Home e Unfamiliar Places.

Quando spingono sull'acceleratore, i Maxïmo Park funzionano e divertono. È quando si lasciano prendere dal troppo sentimentalismo o ripropongono i soliti crepuscolari cliché new wave, che non convincono fino in fondo.
Ci piaceva la spavalderia nu-rave degli esordi, il techno-rock da ballare senza la pretesa di contenuti sociali.
Anche se possiamo apprezzare la buona intenzione, non è certo a loro che chiediamo l'impegno politico, facciano quello che sanno fare meglio.

 
 

Artista: Maximo Park
Album:
The National Health
Label: V2

Tracklist:

01. When I was wild
02. The national health
03. Hips and lips
04. The undercurrents
05. Write this down
06. Reluctant love
07. Until the earth would open
08. Banlieue
09. This is what becomes of the brokenhearted
10. Wolf among men
11. Take me home
12. Unfamiliar places
13. Waves of fear

Link Utile:
maximopark.com

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...