Password dimenticata?

Damon Albarn - Dr. Dee

Parlophone, 2012

26 Luglio 2012

Chissà cosa sognava di diventare il piccolo Damon Albarn nella sua cameretta londinese.
Magari aveva stilato una lista, magari la conserva ancora oggi e spunta uno per uno gli obiettivi raggiunti.

Icona del brit-pop. Fatto.
Personaggio dei fumetti. Fatto.
Musicista in un super-gruppo con il bassista dei Clash. Fatto.
Produttore musicale infallibile. Fatto.
Guru della world music. Fatto.
Direttore artistico delle Olimpiadi. Quasi fatto (ma solo perché non ha voluto lui)..
Autore di musiche per il teatro. Fatto.

E infatti oggi possiamo ascoltare questo concept album su John Dee, un matematico, astronomo, astrologo, occultista e consulente della regina Elisabetta I nell'Inghilterra del Seicento.
L'album è ricavato dall'omonima opera lirica che Mr. Albarn ha composto su commissione del Manchester International Festival (con il quale collabora regolarmente dal 2006), affidato alla direzione di Rufus Norris e andato in scena l'anno scorso.

Inizialmente doveva essere un'opera sui supereroi e doveva coinvolgere niente meno che Alan Moore, ma poi la collaborazione è saltata e il progetto ha preso una piega diversa (Moore è comunque citato fra le fonti d'ispirazione). Non possiamo sapere come sarebbe stato, ma questo risultato è molto vicino all'ottimo.

Certo, la forma operistica non è per tutte le orecchie e la vicenda di Dr. Dee è un po' lontana dal nostro sentire, ma Damon Albarn riesce a plasmare generi e stili per renderla avvincente, vicina al gusto contemporaneo e universale nei contenuti. Gli strumenti d'epoca, quali la viola da gamba, il liuto e i fiati seicenteschi, convivono con quelli africani, come la kora e le percussioni (suonate dallo straordinario amico Tony Allen), e con la chitarra e l'harmonium. Le voci sono tre, complementari e diverse per timbro e stato d'animo: oltre a quella di Albarn, che interpreta il Dr. Dee, ci sono il soprano Anna Dennis (Katherine, la moglie) e il basso Christopher Robson (Edward Kelley, avversario professionale di Dee).

Damon Albarn non sbaglia mai, ormai è chiaro, e stavolta realizza una strana opera folk pastorale dal sapore agrodolce, a tratti luminosa e leggera, a tratti più cupa, che ripercorre l'ascesa e la caduta del suo protagonista con eleganza e gusto, senza mai essere pretenziosa né ridondante, ma assecondando uno spirito di ricerca e una curiosità che sarebbero sicuramente piaciute anche allo stravagante Dr. Dee.

Ora stiamo a vedere... Se in quella famosa lista il piccolo Damon ci aveva scritto anche “astronauta” come tutti i ragazzini normali, probabilmente sarà lui il primo uomo ad andare su Marte.

 
 

Artista: Damon Albarn
Album: Dr. Dee
Etichetta: Parlophone
Anno: 2012

Tracklist
1 The Golden Dawn
2
 Apple Carts
3
 Oh Spirit, Animate Us
4
 The Moon Exalted
5 
A Man of England


6
 Saturn


7 
Coronation
8
 The Marvelous Dream

9
 A Prayer
10 
Edward Kelley
11
 Preparation


12
 9 Point Star


13
 Temptation Comes in the Afternoon
14
 Watching the Fire That Waltzed Away
15
 Moon (interlude)
16
 Cathedrals

17
 Tree of Beauty
18
 The Dancing King

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...