Password dimenticata?

Un suggerimento pratico per affrontare la vita? Chiedetelo a Ferraris!

Filosofia per dame - Maurizio Ferraris

Guanda, 2011

11Maggio2011

Recensione

Professore ordinario di filosofia teoretica, direttore di Labont (Laboratorio di Ontologia), editorialista di “La Repubblica”, Directeur d'études al Collège International de Philosophie, Fellow della Italian Academy for Advanced Studies in America e della Alexander von Humboldt-Stiftung: quale di questi uomini sia il Maurizio Ferraris autore di “Filosofia per dame” non è cosa facile da definire. Forse è soltanto il Maurizio Ferraris che cerca di dispensare consigli pratici a lettrici (e lettori) in cerca d'aiuto. Tutti ricavati e rielaborati dalla rubrica da lui curata su Donna Moderna, questi consigli e suggerimenti sono suddivisi per tematica: partendo dalla A di Anima, Animali, Anziani, Armadio e passando per tutte le lettere dell'alfabeto (…, Creatività, …, Dono, Facebook, …, Innamorarsi, …, Paura, …, Responsabilità) fino ad arrivare ad argomenti clue quali Sex (and the city), Sfiga, Shopping, Sole (dormire da), Stress (sembra Strano ma la S dev'essere la nostra lettera!) e Vero (amore). 

Ad ogni capitolo potrebbe precedere la stessa domanda: che fare nel caso di eccetera, eccetera? Alle quali verranno date risposte del tipo “Insomma, se vuoi farti ascoltare non parlare a vanvera, e in generale non parlare troppo” oppure “l'ordine è una ossessione edipica, paranoica, spesso chi è ordinato cerca di rimediare a un mostruoso disordine interiore, chi è ordinato è pazzo. … Il gioco è fatto: il disordine è cosa bella e buona, sparecchiamo domani”. Banale nell'apparenza? Efficace nella sostanza! 

Una Filosofia per dame... e per cavalieri. Ferraris nella trattazione non porta con sé nessuna presunzione maschilista e proprio a discapito di possibili equivoci legati a stereotipi poco piacevoli verso il genere femminile, decide di spendere alcune sagge parole riguardo al termine della rubrica. Riassumendo tale excursus, pare rilevante sottolineare che la locuzione con “per dame” egli intende “per tutti” (non solo “per tutte”), ispirandosi ad Algarotti che, trecento anni prima, aveva bene inteso in Newtonianesimo per dame, ovvero Dialoghi sopra la luce e i colori (1739), non per scienziati o per accademici, ma per profani.

Una serie di consigli, dunque. Niente verità assolute o eresie o vagheggi incomprensibili, tutto molto chiaro e a portata di lettore poco filosofico. E per chi è assetato di risposte sulla vita quotidiana si può aggiungere: non solo una filosofia per tutti, ma anche una filosofia su tutto. Ferraris chiarisce nella postfazione il suo intento: “Il senso della “filosofia per tutti” illuministica e popolare, che vale ancora per noi, consiste, io credo, nel non ritenere niente intoccabile, cioè nulla di così alto da non poter essere sottoposto a critica, e nulla di così basso da non meritare una considerazione filosofica. Proprio per questo la filosofia per tutti è una filosofia su tutto, e si tratta di vestire i panni del tuttologo”.

Insomma, nulla di più impegnativo di una piacevole seduta psicanalitica di duecento scorrevolissime paginette!

 
 

 

Titolo: Filosofia per dame
Autore: Maurizio Ferraris
Editore: Guanda
Anno: 2011
Pagine: 208
Prezzo: 13€

 

 
 
CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...