Password dimenticata?

 

Domenica 21 Dicembre

Cso Pedro - via Ticino 5

presenta

 

Cena sociale di autofinanziamento

 

"E' proprio questa, del resto, la differenza tra istituzione e legge: la legge è una limitazione delle azioni, l'istituzione un modello positivo di azione [...] l'oppressione si manifesta quando le leggi hanno a che fare direttamente con gli uomini e non con le istituzioni preliminari che garantiscono gli uomini." G. Deleuze, "Istinti e istituzioni".

Fare politica di movimento, dal basso e a sinistra, è da sempre l' attività che ci contraddistingue: le battaglie per i diritti sociali, welfare e una vita degna libera dalla servitù del lavoro (sempre più gratuito e pervasivo), l'estensione della cittadinanza per tutti e tutte, la rivendicazione del controllo democratico e dal basso delle risorse dei nostri territori, l'accesso al sapere, sono solo alcuni dei geni del nostro DNA.

I contenuti che esprimiamo non possono essere separati dalla forma con cui vogliamo cambiare il presente. In alcune occasioni, ci troviamo ad affrontare la sordità e la chiusura delle leggi; quelle stesse leggi che si vogliono giuste e universalmente valide, ma che nella realtà restringono la libertà di ciascuno/a e impongono la ragione del più forte. L'uguaglianza e la giustizia reali tante volte vanno oltre i recinti giuridici, per creare un allargamento possibile dei diritti verso tutti e tutte.

Ma tutto questo non accade senza ritorsioni e conseguenze legali. Da anni, e soprattutto negli ultimi periodi, vediamo un accanimento da parte delle istituzioni e della magistratura contro gli attivisti e le attiviste: denunce, processi, misure cautelari si abbattono su di loro. Non è di certo una novità, così come le spese legali che queste implicano per garantire una giusta difesa, e assoluzione, dei tant* colpit* da questi provvedimenti.

Se vi siete mai sentiti solidali con gli attivisti, se avete mai partecipato ai momenti pubblici e sempre rivolti alla cittadinanza che il C.S.O Pedro ha organizzato, un'ottima occasione per dimostrarlo sarebbe la partecipazione alla cena del 21 dicembre. È anche un buon momento per vederci da vicino, condividere del buon vino e delle prelibatezze culinarie, capire chi siamo e come intendiamo il nostro fare politica quotidiano.

Certo, non sarà la cena a far cambiare il verso alle decisioni prese nei tribunali né alle nostre spese legali: ma parteciparci sarà sicuramente un modo per esprimere la propria vicinanza, la condivisione di un progetto collettivo che è rivolto a coloro che hanno sempre pensato alla politica come uno spazio di libertà per tutti.

Durante la cena verrà presentata anche la FreedomCard, un modo per contribuire attivamente alle spese legali, dal proprio piccolo, oltre agli eventi orgranizzati nel centro sociale.

Vi aspettiamo numerosi/e.

 

Menu:

Antipasto: tortino a sorpresa

Primo: cannelloni ripieni su un letto di vellutata di fagioli

Secondo: spezzatino di maiale con piselli e polenta (e variante vegetariana)

Acqua e vino compresi
a seguire dolci e amari a buffet

Il costo della cena è di 15 euro.


Tutto il ricavato verrà utilizzato per sostenere le spese legali degli attivisti.
Durante la serata ci sarà l' estrazione dei numeri vincenti della freedom lotteria.


Per le prenotazioni:
chiamare o inviare un sms al 3472117877
email: cenasociale.csopedro@gmail.com

 
 

Links utili:

Cso Pedro su FB
Pedro Centro Sociale Occupato su FB
Evento FB

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...