Password dimenticata?

Sabato 14 Marzo Centro Sociale RivoltaVia F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)
www.facebook.com/rivoltamarghera


Zion Station Festival 2020 Launch Party

www.facebook.com/ZionStationFestival.Italy


Paolo Baldini Dubfiles


& Dan I

(from Imperial Sound Army)

feat. Jules I

(from Mellow Mood)

www.facebook.com/paolobaldinidubfiles

www.facebook.com/imperialsoundarmy

www.facebook.com/giulio.frausin


Hosted & powered by:

Heavy Rootation Sound System

www.facebook.com/heavyrootation


Warm-Up:

BomChilom Sound

Special Vinyl set

www.facebook.com/bomchilom


Apertura cancelli ore 21.00

Ingresso 10 € - No prevendite

Biglietti direttamente in cassa all’apertura dei cancelli.

Le prime 100 persone che entreranno potranno vincere
2 ingressi giornalieri per lo Zion Station Festival 2020.
 

3-4-5 Luglio 2020 - Delizia del Vergese, Gambulaga (FE)

Evento FB: www.facebook.com/events/1013766212335920

L'estrazione avverà in serata.
 

Vi invitiamo ad arrivare presto, all'interno del Rivolta saranno attive l'Osteria e la Pizzeria dove potrete gustare ottime pizze e piatti, preparati con materie prime di qualità selezionate da produttori locali, accompagnati da ottime birre artigianali e vini del territorio.
 

Come arrivare al Rivolta dalla stazione dei treni di Mestre: 

Uscite dal sottopasso della stazione di Mestre (direzione di Marghera - uscita verso il binario con il numero più alto), proseguite per 100 mt. e svoltate a sinistra in Via Carrer, dopo 150 mt. attraversate Via Rizzardi, prendete Via Bellinato e tenendo la destra proseguite per 150 mt. fino ad arrivare in Via Durando, girate a sinistra e proseguendo per 100 mt. vi troverete in Via F.lli Bandiera, girate a destra e proseguite finché sulla vostra sinistra troverete il Centro Sociale Rivolta (15 min. a piedi).
 


Paolo Baldini nasce a Pordenone nel 1975. È̀ considerato uno dei produttori più interessanti del panorama indipendente italiano.

Con la sua prima band (B.R.Stylers) si distingue nel panorama reggae italiano per l’uso predominante dell’elettronica e di sonorità di ispirazione UK, che lo avvicinano a nomi come Revolutionary Dub Warriors e Zion Train e che saranno suo segno distintivo per un lungo periodo. Nel 2006 entra a far parte degli Africa Unite, di cui produce due dischi (Controlli e Rootz). La collaborazione con Madaski si estende anche al progetto Dub Sync, di cui è bassista e produttore. Il suo approccio si fa sempre più analogico e ispirato ai grandi nomi del dub made in Jamaica come King Tubby o Scientist.

Nel 2010 produce per i Tre Allegri Ragazzi Morti “Primitivi Del Futuro”, esperimento di contaminazione rock-reggae, che avrà un seguito in “Nel Giardino Dei Fantasmi”, dove invece il rock è tinto di world music. È̀ il produttore storico dei Mellow Mood, sicuramente il suo prodotto di respiro più internazionale, e di cui cura anche i progetti paralleli.

Nel 2014 esordisce per La Tempesta Dischi con il suo progetto DubFiles, testimonianza del suo lavoro di dubmaster, accompagnato da diversi cantanti (Mellow Mood, Forelock, Richie Campbell, Sr. Wilson, Andrew I e Dub Fx). Il tour che segue porta Baldini ad esibirsi in Italia, Francia e Spagna.

A inizio 2015 si reca in Giamaica per registrare il suo secondo album, intitolato "DubFiles at Song Embassy, Papine, Kingston 6". Grazie ad uno studio mobile, che resta in funzione per una settimana alla Song Embassy yard che da il titolo al disco, una ventina di artisti provenienti dal ghetto di Papine, la maggior parte dei quali assolutamente sconosciuti, trasforma le strumentali di Baldini in un tributo al multiforme genio giamaicano più genuino e spontaneo, in una sessione di registrazione a cavallo tra esibizione e reggae party.

L’album, accompagnato da un documentario che ne racconta genesi e fasi di realizzazione, è uscito ad aprile 2016 per neonata La Tempesta Dub, sub-label della più famosa La Tempesta Dischi, gestita dallo stesso Paolo Baldini e dai Mellow Mood. I singoli estratti dal disco, “Boom (Wah Da Da Deng)” e “Kingston 6”, stampati su 7” per celebrare la nascita dell’etichetta, sono andati sold-out nel giro di poche settimane.

Il 30 novembre 2018 pubblica Large Dub, sua versione dub dell’ultimo disco dei Mellow Mood di cui ha curato la produzione.

Nella primavera del 2020, anticipato dal singolo We Rasta in uscita il 31 gennaio, uscira’ il suo nuovo lavoro Dolomites Rockers, progetto sviluppato con Imperial Sound Army, realtà di spicco del panorama dei soundsystem internazionale, capitanata dal cantante e soundman Dan I.

Il disco vede la partecipazione di numerosi artisti della scena reggae e dub internazionale (tra cui Akae Beka, Fikir Amlak, Benji Revelation) e esplora sonorità più elettroniche e “heavyweight” rispetto ai precedenti lavori di DubFiles, ma Baldini mantiene il proprio approccio analogico e organico alla produzione.

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...