Password dimenticata?

Il migliore soul italiano a cura di Joan Thiele

"Operazione Oro", nuovo Ep, conferma il talento della cantante

21 Aprile 2020

Vi siete mai chiesti quale alchimia debba esservi alla base di un brano soul? Qual è la formula per ottenere quella pasta cosi densa e soffice e al contempo energica? Sicuramente deve girare su tonalità basse, adagiarsi su un mood fra il rilassato e l’energico, caricarsi di voci piene, sentimento o sottintesa sensualità.

Tale set ha edificato un genere che ha travalicato i decenni e oggi è oggetto di riscoperta di classici, gemme nascoste ma spesso viene dimenticato nelle sue variazioni più attuali, ed è davvero un peccato: ci sono molti nomi internazionali di valore. E l’Italia?

Il Bel Paese ha dalla sua due artiste di pregio: uno è Lucia Manca (di cui vi ho già parlato), l’altra è Joan Thiele, già da anni nelle c.d. scena indipendente e nelle ultime uscite indirizzatasi verso un sound fresco, classico per dei lati, e innovativo per altri. I singoli Le Vacanze, Puta rimandano direttamente allo stile vocale della grande Mina (da lei stessa citata) e il sound delle strumentali direttamente oltreoceano.

I due brani sono racchiusi nella nuova pubblicazione della cantante, l’ep Operazione Oro: sei canzoni che rappresentano sei piccoli grandi viaggi dentro esperienze di vita sparse nel mondo. Le tematiche non sono le solite legate all’ammore da film adolescenziali, ma sono decisamente varie e mature per come vengono trattate, al contempo la scrittura è diretta e comprensibile al grande pubblico.

Da qui abbiamo un soul di matrice moderna, cantato in italiano e attingente a piene mani da influenze internazionali. Solamente Le Vacanze è un rimando alle arie pop nostrane anni Sessanta, a cavallo fra nostalgia e voglia di lanciarsi diretti verso qualche meta dove l’acqua è bianca di sole e profumata di macchia mediterranea a strapiombo sul mare.

Nella canzone Sempre la Stessa Joan ci parla di come la sua musica preferita sia, alla fine, il suo DNA, il codice di cui è fatta culturalmente; ne definisce personalità e visione. Questo brano in particolare evidenzia quanto sia autoriale Operazione Oro, un disco interessante che diventa un libro aperto da leggere, ricco di storie e dettagli.

Sfavilla «come un deserto in controluce, io cerco l’acqua: operazione oro» in Viso Blu, dove la costruzione sonora giocata su una chitarra surf fa pensare veramente a lei che gira per un deserto immaginifico alla ricerca di un motivo sconosciuto.

È proprio la capacità evocativa del suono complessivo, delle parole di Operazione Oro, del timbro vocale a rendere unico questo Ep, diventando una fonte davvero nuova, fresca da cui il soul, l’Rnb italiano possono abbeverarsi, senza perdere la cifra melodica tradizione nazionale.

Ascolti simili? Lucia Manca, ovviamente, più Solange Knowles, Janelle Monáe, Erykah Badu, Caro Emerald, SZA, 070 Shake e le tracce funk di Lizzo.

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...