Il disco "DISTURBAT! ALTR!"

Poeti e musicisti uniti in nome di Alberto Dubito

9 Maggio 2024

Lo scorso 19 Aprile è stato pubblicato per ZPL, il progetto musicale DISTURBAT! ALTR! che ha riunito 20 artiste ed artisti. Questo album vuole essere un tributo per celebrare l’ultimo progetto del gruppo Disturbati dalla CUiete, dal titolo La frustrazione del lunedì (e altre storie delle periferie arrugginite) (2012). Di fatto, ancora oggi, l’eredità artistica e musicale lasciata da questo duo, nonostante siano passata più di dieci anni, rimane una voragine incolmabile.

È difficile raccontare in poche righe quello che sono stati realmente i Disturbati dalla CUiete, il duo trevigiano composto da Alberto Dubito aka Abe (rest in power) e Davide Tantulli aka Sospè. Oggi, quel duo, è stato definito come uno dei gruppi pionieri della spoken music italiana anche se ai DDC le categorie son sempre state un po’ strette. Non è mai stato rap e non è mai stata elettronica, ma un semplice urlo di denuncia e rabbia verso la società di massa, l’impero del tutto e allo stesso tempo del vuoto, le sue politiche e il senso di abbandono e nulla delle periferie italiane sempre più arrugginite. Un quadro che è figlio della prima decade del XXI e dell’inizio dei processi di globalizzazione sui quali è rimasto ormai molto poco da dire ancora.

Il viaggio dei Disturbati dalla CUiete è un’esperienza unica che ha saputo dar vita a DISTURBAT! ALTR!, un collettivo composto da musiciste e musicisti che negli ultimi dieci anni hanno vinto o partecipato al Premio Alberto Dubito. Questo riconoscimento, divenuto negli anni uno dei premi più importanti di spoken music italiana, è per l’appunto dedicato alla poesia musicale. Un’arte in cui le parole e i versi si impastano e si mischiano su sonorità che vanno dal classico boom bap, alla drum and bass, dal noise alla musica d’autore, fino alle sonorità machine e techno.

DISTURBAT! ALTR! è un progetto di undici brani dove i generi e gli stili musicali si fondono e si mescolano, le produzioni e il coordinamento artistico sono stati seguiti Sospé. Presente anche Bonnot, producer degli Assalti Frontali che ha collaborato per dare vita all’unico remix dell’album (Disturbarti Army RMX), insieme a Oscar Murillo, Agenzia X e Premio Dubito.

Questo collettivo di ricerca e produzione poetico-musicale ed in particolare il loro progetto DISTURBAT! ALTR! è molto più di una descrizione della società contemporanea, di un’esperienza artistica e banalmente di un progetto contro tendenza rispetto al mercato, è un déjà vu, è un’insistente voglia di perseverare il ricordo di Abe tenendolo vivo nei nostri impianti hi-fi e nei nostri ricordi. Lui che ha parlato di mille storie e ha denunciato e criticato il niente della sua città, Treviso.

I Disturbati della CUiete non sono stati, come abbiamo scritto nelle prime righe, un semplice duo, ma con il loro immaginario, la loro musica e le loro parole hanno saputo dar vita ad un movimento di pentole a pressione che dopo l’angosciante notte del 24 Aprile di dodici anni fa, ha sentito l’esigenza di tenere in vita la frustazione e la rabbia che Abe metteva nei suoi testi. Il risultato è confluito in una serie di occupazioni e rivendicazioni politiche susseguitesi negli anni successivi a Treviso, una città fino ad allora in una forte crisi identitaria ed in cui questo tipo di azioni risultavano del tutto inedite.

I Disturbati della CUiete restano uno degli ultimi esempi nazionali di come la musica dal basso possa essere il motore per immaginare una società diversa ed in parte riuscire anche a costruirla.

Il 24 Aprile, non una data qualunque, il progetto DISTURBAT! ALTR! è stato presentato al CSO Django di Treviso, un posto che forse senza Abe e Sospè non sarebbe mai esistito. La prova tangibile del segno indelebile che il duo ha voluto lasciare in eredità per combattere il virus dell’ignavia che attanaglia la società che non ha ancora chiaro quanto è tardi e quanto, ora più che mai, è fondamentale attivarsi per provare a cambiare la situazione.

Un posto in cui non esistono partiti, non esistono nazioni e la musica suona sempre antifascista.

 

TRACKLIST

01. Disturbati Army RMX - Sospè + Bonnot

02. Storie Precarie - Monosportiva

03. Cara Città - Matteo Di Genova

04. Vent’anni (Ancora) Contro - Eell Shous

05. Music For Trainstation - Astolfo 13

06. Vuoti a Perdere - Lello Voce

07. Crepe (FrustrAzione) - Mezzopalco

08. Omissione D’Amore - Kyoto

09. Via da qui - Paolo Cerruto + Marco Philopat

10. Periferie - Osso Sacro + Wissal Houbabi

11. Periferie 2.0.24 - Gabriele Stera

 

 
 

 

LINK UFFICIALI

https://www.premiodubito.it/

https://www.instagram.com/zoopalco/

 
 
loading... loading...