<![CDATA[ulisse-schiavo | Sherwood - La migliore alternativa]]> https://www.sherwood.it/tags/1593/ulisse-schiavo/articles/1 <![CDATA[Dischi Sotterranei, la festa al Cso Pedro]]>

Sabato 10 FebbraioC.S.O. PedroVia Ticino, 5 - Padova

 

Dischi Sotterranei, la festa

 

“Si dovrebbe poter comprendere che le cose sono senza speranza, e tuttavia essere decisi a cambiarle”. Così scriveva Francis Scott Fitzgerald ne Il grande Gatsby, che peraltro scrisse anche, nei Taccuini: "Allora mi ubriacai per molti anni, poi morii".

Insomma avete capito di che serata parliamo.

5 artisti e band, tutti rigorosamente Sotterranei, si avvicenderanno su due palchi. Poi sì, si tira tardi per chi ha voglia di ballare.


Apertura ore 21 - Ingresso 5 euro


Suoneranno per voi:

Ulisse Schiavo
www.facebook.com/UlisseSchiavoOfficial

Vertical
www.facebook.com/verticalmusicpage

Captain Mantell
www.facebook.com/captainmantell

Cosmetic
www.facebook.com/cosmeticmusic

Pietro Berselli
www.facebook.com/pietrobersellilive

 

...e a seguire dj set, per concludere la serata in bellezza!

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Ulisse Schiavo • SOL#24]]>

 

Mercoledì 20 dicembre dalle ore 18:30

Sherwood Open Live
vicolo Pontecorvo 1/A - 35121 Padova

• Ulisse Schiavo •
folk - blues

evento Facebook -


***********************************************



Come di consueto si apre alle 19.30 per l'aperitivo tra spritz, birre artigianali CRAK Brewery e la speciale Sherwood Blonde Ale alla spina, vini scelti accuratamente, cicchetti e piatti sfiziosi preparati da noi

Live dalle 21.30 alle 23.00 
Ultimo giro ore 00.15

••••••••••••••••••••••••••

Non conosci Ulisse Schiavo? Te lo presentiamo noi!


Singer/Songwriter/Storyteller/Sincerity
Miscela di rabbiosa dolcezza, pizzica corde e apre l’occhio cieco dell’anima dannata.

Ulisse Schiavo è potente. One man band, voce, chitarra e cassa. Folk Blues caldo, nervoso, diretto e delicato. La musa dei suoi testi è l’esperienza. Racconta squarci della sua vita e riflette sulla nostra. A volte sono essi stessi a riflettersi sulla nostra.

Nell’Aprile 2014 vince la prima edizione del “Senza Spine – Fishmarket Acoustic Contest” come One Man Band. Nel 2015 il progetto di Ulisse si arricchisce, dal vivo, con la partecipazione di Alessandro Peron (chitarra) Enrico Maragno (basso, percussioni) e Gianluca Bortolozzo (batteria), divenendo elettrico e svelando la doppia natura della propria essenza artistica.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[10 anni di Centro sociale Bruno 7/8/9 ottobre]]>

2006->2016


10 anni di Centro sociale Bruno
10 anni di lotte & autogestione

All'interno dei tre giorni di festeggiamenti per i 10 anni del Centro Sociale Bruno (7/8/9 ottobre) non poteva mancare un live con un ospite d'eccezione, direttamente dai Sotterranei nel nostro giardino


Dalle ore 22.00- Ingresso Gratuito


Ulisse Schiavo
Singer/Songwriter/Storyteller/Sincerity

Miscela di rabbiosa dolcezza, pizzica corde e apre l’occhio cieco dell’anima dannata.
Ulisse Schiavo è potente. One man band, voce, chitarra e cassa. Folk Blues caldo, nervoso, diretto e delicato.

Nell’Aprile 2014 vince la prima edizione del “Senza Spine – Fishmarket Acoustic Contest” come One Man Band. Nel 2015 il progetto di Ulisse si arricchisce, dal vivo, con la partecipazione di Alessandro Peron (chitarra) Enrico Maragno (basso, percussioni) e Gianluca Bortolozzo (batteria), divenendo elettrico e svelando la doppia natura della propria essenza artistica.

Evento FB: www.facebook.com/events/877019045762264


]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Sotterranei a Sherwood 2015]]>

Giovedì 16 luglio 2015


Sotterranei a Sherwood

2a Edizione


Sherwood Festival 2015

Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova
#sherwood15


Apertura cancelli: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 21.00


1€ può bastare


The Walking Who
(Aus)

Psychedelic Rock’n’Roll


Pietro Berselli

Cantautorato Post Rock 


Ulisse Schiavo

Soul Blues


C’è un principio di necessità che lega i Sotterranei a Sherwood Festival. Stima, passione, professionalità, attitudine, indipendenza, buona musica sono soltanto alcuni dei valori che accumunano La Foresta di Sherwood al Coccodrillo sotterraneo: per questo, anche quest’anno, i Sotterranei trovano spazio all’interno del festival indipendente più importante d’Italia.

Non solo musica. Quest’anno la collaborazione sarà impreziosita dalla mostra del nostro fotografo preferito Fabio Valente, in arte ‘’Posso farti una foto?’’, che esporrà in esclusiva e per la prima volta a Padova le polaroid che stanno facendo la storia della musica indipendente italiana. 

Naturalmente, 1 euro può bastare.
Naturalmente, Giovedì, da sempre il nostro giorno preferito.
Naturalmente, ospite internazionale e presentazione dei nostri ultimi due dischi: ‘’Debole (Senza Regole)’’ di Pietro Berselli e ‘’Viscera’’ di Ulisse Schiavo.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Pedro ArtConnection - Venerdì 8 maggio 2015]]>

Venerdì 8 maggio 2015C.S.O. PedroVia Ticino, 5 - Padova

presenta:

Pedro ArtConnection

Ultima serata della stagione 2015


Durante il corso di quest'anno abbiamo pensato di riempire il Pedro di laboratori e cultura, come è avvenuto in questi mesi in via Ticino grazie alle attività firmate Artincantiere, che ha proposto al pubblico una grande rassegna teatrale ed artistica che culminerà in un appuntamento finale per lasciare il segno.

Siamo quindi felici di annunciare una grande data finale che vedrà aperto tutto il centro sociale a partire dal pomeriggio, per goderci il bar esterno e della buona musica fin da subito.

 

Dalle 19.00

Aperitivo in bar esterno con accompagnamento musicale

Electric Waters acoustic set
(Acid Blues)

 

All'interno:

Esposizioni artistiche

Confermati:
(in aggiornamento)

Simone Conti (Pittore,Grafico) 

L'Arlequin Fou Art(Pittore)

Paolo Crocetta Photographer (Fotografo)


Oltre alle usuali esibizioni abbiamo pensato di creare un momento speciale di confronto dedicato alle riviste indipendenti

L'obbiettivo è creare un momento di visibilità e incontro nel mondo della narrazione e della comunicazione, spesso poco considerato all'interno del contesto culturale cittadino, creando confronto e conoscenza reciproca che possano magari portare ad una futura collaborazione o ad un progetto comune.

Promotore e organizzatore di questo momento è la rivista indipendente di Padova: La Marionetta

Per ora vi confermiamo con grande piacere la partecipazione di Lahar Magazine


Dalle 21.00 Spettacolo Teatrale

 W - prova di resistenzadi e con Beatrice Bariffini

Questa è una storia di povertà e di vendetta.
Di buoni e cattivi. Di rossi e neri. È un racconto dove le passioni nascono in strada, fuori dalla finestra, perché in casa si sta stretti.
E in strada, in fila per il bagno, davanti all'unica fontana che pompa acqua, sugli scalini a giocare a carte, sulla porta delle osterie, si vive.
Si fa l'appello dei figli per vedere quanti sono.
Si fischietta Verdi, ci si prende a pugni, ci si allena alla lotta. Si sceglie la guerra.
Si alzano marciapiedi. Muri. Barricate.
È una storia di ribellione e di resistenza.
Di mattoni forati e di donne e uomini tutti d'un pezzo. 

Dalle 22.30 Live Music

Ulisse Schiavo
(Folk Blues)

Avrete il piacere di sentire il caro e ormai celebre Ulisse Schiavo, che questa volta vi farà vibrare le ginocchia con la sua voce incredibile direttamente dal palco grande del Cso Pedro.

Quale modo migliore per anticipare la Tempesta Sotterranea?

Hardcobaleno
(Electro-delic)


Dalle 00.00:

Jam Session

Dopo mesi di tentate e felicemento riuscite Jam Session non possiamo non farvi questo regalo, una grande Jam finale in palco grande! 


Il tutto nella magica atmosfera del Pedro, tra birrette artigianali e quadri, spunciotti e webzine, per la grande connessione artistica finale, e per cominciare già a sognare la rassegna culturale del prossimo anno!


Ingresso 2 euro fino alle 21, in seguito 5 euro


]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Live Report - Fermenti]]>

Già al Rivolta Fermenti fu l'occasione per scoprire i sapori del territorio in un modo diverso dal solito.
Se negli ultimi anni abbiamo infatti assistito a una crescita esponenziale di produttori - e di consumo - di birra artigianale, era raro che i vari attori di questo settore potessero confrontarsi anche davanti ai loro fruitori sulla loro materia preferita.

Workshop, musica e tanti boccali hanno dato una dimensione in più al mondo delle birre artigianali: quella critica.
Il passaggio nella foresta è stato fonte di ulteriori contaminazioni: il germe - o il luppolo - di fermenti è cresciuto come gramigna all'interno di quasi tutti gli stand, con cocktail modificati - mojito con la birra -, spine alternative e la "sorpresa" Double Ipa.
Al companatico alimentare non è andata peggio, grazie a piatti particolari e alla presenza di produttori indipendenti che esponevano i propri prodotti.  

Nei grandi spazi della foresta si sono esibiti cantautori di strada o ad essa adattatisi - Edoardo Cremonese, Limone, i Gonzalo, gli Shaggy Shoes, Ulisse Schiavo e Phil Reynolds - , dj e produttori - Spiller Auza - , band a loro modo consacrate nella scena "alternativa" - Perturbazione - al punto di essere sempre più noti anche al grande pubblico.
Durante il venerdì il Bar Vela, il Bar Grande e la zona della torretta davanti al palco si sono trasformati in palchi dove la musica acustica ha aggiunto un ottimo ingrediente, un altro prodotto del territorio cresciuto e diffusosi nella sua forma più pura, staccata da ogni cavo e artifizio.  


Non è altresì mancato spazio al teatro, con l'esibizione in Second Stage dello spettacolo di Gianni Stoppelli e Gigia Mazzuccato "Scarpette al Chiodo - Alias Passa la palla" e, all'interno del bar vela, la presentazione di "TetrAgonia", di e con Max Taurino, Eliana Crestani, Andrea Failla Riccardo Dal Ferro.  


Il sabato ci ha fatto conoscere Holi, una realtà molto lontana che ha fatto tornare tutti bambini con la sgargiante vitalità che semplici buste di polveri colorate gettate in aria hanno fatto esplodere.

Le note dei dj, mescolate ai countdown, hanno scandito il tempo che si dissolveva in una nuvola riversata poi sulle maglie e sulla pelle di tutti i partecipanti.  

Domenica infine abbiamo ascoltato degli ottimi Ska-J, sempre in grado di stupire con il loro stile sempre in evoluzione pur mantenendo contatti con le loro radici.
Tanto di cappello ai New York Ska-Jazz Ensemble capaci di ipnotizzare il pubblico per ore chiudendo così tra la meraviglia questa rassegna

Un enorme successo che non vediamo l'ora di rivivere, grazie a tutti coloro che l'hanno reso così bello!  

Intervista a Anthony Pravato della "Birra Olmo":  


]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Fermenti Sonori a #sherwood14]]>

Venerdì 04 luglio 2014

Fermenti Sonori


Sherwood Festival 2014

Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova
#sherwood14


1 € può bastare

All'interno di Fermenti, il festival dei birrifici indipendenti, la musica ed il teatro invaderanno le strade dello Sherwood Festival


6 cantautori:

Edoardo Cremonese

Edoardo Cremonese (già Edo), classe 1986, è un padovano purosangue che dal 2009 vive a Milano. A 19 anni viene ingaggiato da MTV per buttarsi col paracadute sul palco di TRL durante l'esibizione live dei Muse, sotto lo sguardo allibito di migliaia di persone. Nel 2004 forma gli Isterica, la sua prima band, ma è dal 2007 che comincia ad intraprendere la strada “solista” con lo pseudonimo di Edo; nel 2008 realizza con Marco Fasolo dei Jennifer Gentle un album che non vedrà mai la luce. Nel 2009 schioda da Padova, non prima di aver registrato fra le ante del suo armadio l'ep “Naso a tramezzino”, che segna il suo debutto nel mondo del “cantautorato” italiano, riscuotendo un inaspettato interesse (XL di Repubblica, Blow up, Rockit ecc.) e incuriosendo diversi addetti ai lavori. Nel frattempo raccoglie storie e ispirazioni, si sposta dall'armadio all'altro lato della camera e sotto il suo letto a soppalco nasce "Per Vedere Lost", prima prova sulla lunga distanza totalmente autoprodotta che vede la luce nel 2011 ed in cui fa tutto da se: scrive, canta e suona tutto il necessario. Seguono un paio di anni in giro per l’Italia caratterizzati da oltre cento concerti, alcune volte da solo con la sua chitarrina acustica, altre volte accompagnato dai “Bucanieri”, band di amici storici con cui il rapporto si intensifica e che perciò Edoardo decide di coinvolgere per le registrazioni del suo nuovo album. Abbandonato lo pseudonimo Edo per tornare al proprio nome e cognome, l'artista inizia nel 2012 a lavorare a "Siamo il remix dei nostri genitori", che uscirà ad ottobre 2013 per Libellula/Dischi Soviet Studio.


Limone

Limone, chi è Limone? Limone è un frutto, nato e maturato dopo un percorso artistico articolato e fatto di esperienze in diverse band di estrazione rock. Abbandonati questi progetti, Limone inizia a seguire la strada dell'autoproduzione con copiose registrazioni casalinghe, che altra funzione non hanno se non rispondere alla sola ed insopprimibile esigenza di dare forma musicale a pensieri e sensazioni sul mondo circostante. Dopo alcuni anni dedicati a questo lungo lavoro di pre-produzione, nel 2011 il progetto di Limone prende forma ufficialmente ed il cantautore si avvicina all'etichetta padovana Dischi Soviet Studio. Nello stesso anno comincia anche l'attività live, che ad ogni appuntamento ripropone la particolare alchimia tra l’intimità del pezzo elaborato, limato, “vissuto” tra le mura di casa, e la sua condivisione con il pubblico. Spunti e pensieri presentati con sonorità leggere ed una pungente ironia. Nel progetto di Limone sono coinvolti due musicisti, lo stesso Limone al piano, alle chitarre e alla voce ed il bassista, cantante e chitarrista Federico Pigato. Oltre a loro sul palco un lettore di giornale, accomodato tra il piano e l’amplificatore, intento ad approfondire articoli di cronaca (o sport? O economia?) comodamente seduto su una poltrona, rischiarato dalla luce di una abat jour: il set di Limone si presenta molto “domestico” e le sue esibizioni si rivelano sempre un affare tra pochi, o molti, intimi. Lasciatevi invitare anche voi: nonostante si presenti come un “salotto”, non c’è niente di esclusivo.  Il primo disco ufficiale di LimoneSpazio tempo e circostanze" uscirà il 15 febbraio 2013 per Dischi Soviet Studio con distribuzione Audioglobe.


Gonzalo

I Gonzalo nascono a Pordenone nell’estate del 2011 da due chitarre acustiche e una voce. Nel corso degli anni la band completa l’organico con violino, piano, synth, basso e batteria. Nei primi mesi del 2013 viene registrato l’ep “Labors”, prima fatica dei Gonzalo.
Il concetto che sta alla base del disco e della band è quello del minimalismo, sia nel sound, volutamente acustico fin dagli inizi, che nella scrittura dei pezzi e dei suoi arrangiamenti.
Tutto ciò è funzionale allo scopo principale dei Gonzalo: scrivere semplici canzoni pop.


Ulisse Schiavo

Ulisse Schiavo porta con sé un folk ammaliante ed elegante, sostenuto da un blues più istintivo ed incalzante che fonda le sue radici nei primi brani strumentali. La sua voce, dritta all'anima, si lega al marciare della cassa. E' decisa e vera, non si nasconde nemmeno nei brani più intimi. I testi parlano di rispetto, rimandano a sensazioni e donne con un groove intenso e diretto.
Questo è il fuoco su cui brucia la sua musica.


Shaggy Shoes

Shaggy Shoes è un progetto nato nel 2008 dall’idea di Sergio de Checchi, chitarrista blues padovano, di trasmettere la sua visione del Blues filtrata dal suo sostrato musicale improntato sulla West-Coast degli anni sessanta. Così dal suo fingerpicking kaukoniano, incrociato al basso percussivo di Piero, scaturiscono delle acide fondamenta per l’aerea voce di Marta Facco, accreditata cantante nonché co-fondatrice di diversi noti cori gospell di Padova.


Phill Reynolds

Phill Reynolds nasce come progetto solista di Silva Martino Cantele (Miss Chain & the Broken Heels, Radio Riot Right Now, The Key Movement e molti altri) nella primavera del 2011; da subito intraprende un'incessante attività live che lo porta attraverso quasi 150 date a lacrimare folk blues e cantautorato in tutta Europa ed oltreoceano, autoproducendo nel frattempo un EP, uno split con Veronica B. ed un album. Dicono che ogni sera suoni come se fosse l'ultima.


2 spettacoli teatrali:

Scarpette al chiodo - Alias passa la palla

Con Gianni Stoppelli e Gigia Mazzuccato



TetrAgonia

di e con Max Taurino, Eliana Crestani, Andrea Failla e Riccardo Dal Ferro


]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[#sherwood14: tutti i live a 1 euro]]>

Mercoledì 11 giugno

España Circo Este +
Fast Animals And Slow Kids

Gli España Circo Este, gruppo sbarcato sui palchi italiani dopo essere nato nel Sud del Mondo, rappresentano una vera e propria carovana musical/circense dal sound unico e originale, fra sacro e profano, fra balkan e reggae/patchanka.

Il progetto "Fast Animals And Slow Kids" nasce a Perugia alla fine del 2007 come una di quelle cose che si fanno per passare il tempo in inverno.
Dopo aver conquistato Appino e tutta la famiglia Zen Circus, registrano a Febbraio 2011 il loro primo disco intitolato "Cavalli" e nel Novembre 2012, registrano mattina e sera i pezzi che andranno a comporre il loro secondo album ufficiale: “HYBRIS”.



Giovedì 12 giugno

Monaci del Surf

Per le strade di Torino si aggira un gruppo di personaggi vestiti in kimono nero e mascherati come “luchadores” messicani. Nessuno sa esattamente la loro storia, o meglio, ognuno ne sa una diversa: sono ex sacerdoti in cerca di una nuova spiritualità, sono atei in fuga, sono musicisti disperati, sono mascherati perché non possono farsi riconoscere, sono membri dei servizi segreti; qualunque sia la verità, sono conosciuti come Monaci del Surf. Nel 2012 esce il loro primo disco e non potevano che scegliere la INRI come etichetta discografica, sotto l'alta supervisione di Metatron. Cosa ci dobbiamo aspettare nei prossimi mesi dai Monaci del Surf? Seguiteli!



Venerdì 13 giugno

The Zen Circus

Il Circo Zen, da Pisa, ha riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato con Andate Tutti Affanculo (2009), collabora con Violent Femmes, Pixies e Talking Heads in Villa Inferno (2008).
Hanno confermato e moltiplicato il proprio pubblico con Nati Per Subire (2011) e dopo un 2013 sabbatico, il terzo disco completamente in Italiano, Canzoni contro la natura (2014) debutta in top ten nella classifica Fimi/Gfk ed al primo posto su quella di Itunes. Un altro tassello di una storia che non accenna a fermarsi e riparte per un’altro never ending tour.



Domenica 15 giugno

The Pains Of Being Pure At Heart

Nuovo album e nuovo tour per una delle band più amate della scena indie pop americana che con "Days of Abandon" consolida il suo posto nel panorama musicale internazionale! L'inizio di un nuovo percorso evolutivo per la band, che sgomita per innalzare ancora di più l'asticella della qualità e non essere una meteora, ma per collocarsi saldamente come i Pavement della loro generazione.



Mercoledì 18 giugno

99 Posse

La Storia non si ferma e non fa un passo indietro. Al limite si ripete, tiene il ritmo, si guarda indietro, ma la linea del tempo scorre inarrestabile in avanti. E così la storia dei 99 Posse corre e corre ancora dopo 20 anni con la stessa energia di un guaglione.
Il 25 marzo 2014 esce “Curre Curre Guaglio’ 2.0 – Non un passo indietro”, il nuovo disco dei 99 Posse distribuito Artist First, che ripercorre i grandi successi della loro prima discografia e una carriera da record.



Venerdì 20 giugno 2014

Garrincha loves Sherwood

Garrincha Loves è un festival itinerante che porta spasso per la nazione tutte le band dell'etichetta bolognese in un clima familiare e festoso. Questa estate toccherà Bari, Milano, Taranto, Genova, Bologna e per l'appunto Padova. All'interno dello Sherwood Festival. Le band coinvolte saranno per l'occasione: Lo Stato Sociale
L'officina della camomilla
L'orso
Magellano
Tutti freschi di nuove pubblicazioni, incluso Brace che vi terrà compagnia durante i seppur brevi cambi palco.



Martedì 24 giugno

Motus in "Alexis. Una tragedia greca"

Motus nasce a Rimini nel 1991 fondato da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò. Ha sempre scolpito i propri progetti agendo e reagendo, come carta di tornasole, ai fatti - piccoli e grandi - del quotidiano, nutrendosi delle contraddizioni del contemporaneo, traducendole, facendone materia attiva di riflessione e provocazione.
ll progetto Syrma Antigónes, avviato nel 2008, nasce dall'idea di condurre un'analisi del rapporto/conflitto fra generazioni assumendo la figura tragica di Antigone come archetipo di lotta e resistenza. Silvia Calderoni, che collabora assiduamente con la compagnia dal 2005, ne è intelligente e instancabile interprete, e riceve, nel 2010, il Premio Ubu come migliore attrice under 30. Dal progetto sono nati tre Contest: Let the Sunshine In (antigone) contest#1, Too late! (antigone) contest#2, Iovadovia (antigone) contest#3 e uno spettacolo Alexis. Una tragedia greca.



Giovedì 26 giugno

Jack Jaselli

 

Jack Jaselli è un cantante, chitarrista e autore nato a Milano e cresciuto girando il mondo. La sua carriera musicale è un caso unico in Italia e rappresenta una nuova realtà di concreta indipendenza: senza l’appoggio di
alcuna casa discografica, management o agenzia di booking, Jack ha infatti registrato il suo primo disco "It's Gonna Be Rude, Funky, Hard" in una cantina, promuovendolo dal vivo con più di 80 date l’anno ed entrando con ben tre
singoli nella classica “ear one” dei brani più trasmessi dalle radio.
Verso la fine del 2013, in concomitanza con la partenza del fitto tour invernale nelle principali città italiane, è stato diffuso il video di un altro brano estratto da "I Need The Sea Beacuse It Teaches Me": "Closer", singolare cover del celebre brano dei Nine Inch Nails.



Sabato 28 giugno

Davide Vettori

Davide Vettori nasce nel 1981 a Treviso. 
Nel 2012 pubblica l’album d’esordio ‘Visione Cosmetica’ (Garage Records/Audioglobe) tra elettronica e cantautorato italiano, con la produzione artistica di Tommaso Mantelli, collaborazioni con artisti quali Ilenia Volpe e Nicola Manzan (Bologna Violenta). Nella primavera 2013 pubblica la cover de ‘L’ultima luna’ (Lucio Dalla), con cui si esibisce presso il Music Italy Show di Bologna e vince il premio ‘Gli Eroi di Cartone’ indetto dal Meeting Etichette Indipendenti eAudiocoop
Durante il primo anno di promozione dal vivo dell’album si esibisce in una sessantina di concerti ed ha potuto dividere il palco con artisti del calibro di SubsonicaFrankie Hi NrgMotel ConnectionBologna ViolentaCaptainMantellEx-OtagoPink Holy Days e Aucan
Attualmente in lavoro sul singolo ‘Il Cuore Vibra’, primo videoclip in arrivo per l’estate 2014, anteprima del nuovo album.



Domenica 29 giugno

Sherwood Hip Hop Day

5ta Edizione dell'appuntamento estivo con "la giornata" per antonomasia dedicata interamente alla cultura, musica e danza Hip Hop nel suo habitat naturale la strada, come mezzo per riappropriarsi della propria identità e forma libera e diretta di comunicazione. Musica e colonna sonora indipendente, dalla forte identità multiculturale, con un radicato senso d'appartenenza alla propria comunità, un movimento che comunica attraverso un linguaggio universale.



Martedì 01 luglio

Sotterranei

Il coccodrillo sotterraneo spunta anche a Sherwood!
L'1 Luglio sarà una giornata interamente dedicata all'attitudine underground del fare musica, quella senza compromessi, quella genuina, a diretto contatto col pubblico. Una serata all’insegna dei Sotterranei, una scena nata grazie alla cooperazione e alla collaborazione tra band. Due band fondatrici, Elephant e Blue Shoe Strings, introdurranno l’esibizione del duo Blues-Rock anglo-neozelandese HeyMoonShaker.



Mercoledì 02 luglio

Brunori Sas

Brunori Sas è Dario Brunori, cantautore della provincia cosentina, classe 1977. Pubblica il suo album d'esordio “Vol.1”: un vero e proprio canzoniere italiano, fatto di brani semplici e diretti, filtrati attraverso sonorità retrò e pieni di quell'immaginario dei ricordi dei 30enni di oggi, ossia i primi anni 90.
A due anni esatti da Vol. 1 Dario Brunori torna con “Vol. 2: Poveri cristi”.
In questo lavoro lascia alle spalle la nostalgia e il racconto autobiografico e sposta lo sguardo verso le storie di vita altrui.
Il 4 febbraio 2014 esce l’atteso terzo disco di inediti “Vol. 3 – Il Cammino Di Santiago In Taxi” a cui fa seguito, da marzo, il live Volume 3 Tour.



Giovedì 03 luglio

Nyū

Nyū è una formazione electropop che nasce dalle ceneri di diversi gruppi che poco avevano a che fare con l’elettronica e, a ben pensarci, pochissimo col pop. Il quintetto incide presso Hate Studio il suo primo EP per l’esordio in live, la scorsa estate, e senza sottilizzarsi troppo in questioni del tipo “dargli un titolo” nel giro di pochi mesi rimbalza da un palco all’altro, non prima di essersi imbattuto in un inquietante tizio mascherato che non proferisce parola e si aggira furtivo fra il pubblico proiettando le sue inquietudini a mo’ di visual, in ogni occasione.



Venerdì 04 luglio

Fermenti Sonori

All'interno di Fermenti, il festival dei birrifici indipendenti, la musica ed ilteatro invaderanno le strade dello Sherwood Festival. Sei cantautori e due spettacoli teatrali vi accompagneranno all'interno della giornata.



Sabato 05 luglio

Perturbazione

I Perturbazione sono uno dei principali gruppi rock italiani dei nostri anni.
Nati a Rivoli, alle porte di Torino, hanno segnato la musica nazionale grazie a una manciata di album fra i più significativi dell’ultimo decennio.
Pubblicano il 6 Maggio 2013 il nuovo e sesto disco del gruppo, prodotto da Max Casacci (Subsonica), intitolato Musica X e distribuito in allegato a XL di Repubblica.
Con "L’Unica" e "L’Italia vista dal bar", hanno partecipato alla 64esima edizione del Festival di Sanremo (dal 18 al 22 Febbraio 2014) / 4° posto nel televoto sia nella 1° che nell’ultima serata – 6° nella classifica generale -  Premio Critica Radio/Tv/Web della Sala Stampa Lucio Dalla / Premio 100 Radio / Premio Blog Macchia Nera assegnato al Dopo Festival.
A seguire, un lungo tour che li terrà impegnati per il resto dell’anno.



Martedì 08 luglio

Shyrec 10th Anniversary

Shyrec 2004/2014. L'etichetta indipendente, con base operativa nel veneziano, festeggerà i primi 10 anni di attività, martedì 8 luglio 2014 sul second stage dello Sherwood Festival. Nata come molte delle piccole realtà dalla passione di un gruppo di amici, si caratterizza fin dalla prima produzione ("Happy birthday, Eveline!!!" dei bolognesi Eveline) come un organico atipico, il cui metro di selezione è il solo e totale innamoramento dei progetti incontrati: Wora Wora Washington, Kill Your Boyfriend, Speedy Peones, The White Mega Giant, Zabrisky, Eveline, solo per citarne alcuni.

"La nostra musica, le nostre produzioni, possono anche non piacere. Per noi si tratta solamente di tutto quello che passando attraverso le orecchie, si è poi depositato dentro al cuore".

Shyrec non è solo produzione musicale, è una realtà che segue le band in tutto il loro percorso: è anche agenzia di booking, ufficio stampa, promoter e non solo, è soprattutto pura passione!!!
I 10 anni di attività saranno l'occasione anche per spiegare, capire e mostrare il ruolo di promozione culturale che contraddistingue l'etichetta veneziana, e le etichette indipendenti in generale, perché di questo si tratta: promuovere e produrre musica oggi, più di ieri, significa fare cultura attiva. Per cui, citando le parole del baldo Onga, fondatore della prestigiosa Boring Machines, fatte proprie da Made in Pop, nota newsletter curata dal buon Checco Merdez



Mercoledì 09 luglio

Bologna Violenta
Godblesscomputers

Bologna Violenta è un progetto di Nicola Manzan, trevigiano classe 1976, violinista e polistrumentista che negli ultimi anni ha lavorato in studio e dal vivo con molte band del panorama musicale italiano e internazionale.
Tra gli altri, ha collaborato anche con Justin K. Broadrick nell'ultimo album degli Jesu ("Everyday I get closer to the light from which I came" - Avalanche Recordings) e con Gautier Serre per il prossimo EP di Igorrr.
Dal 2006 ad oggi Bologna Violenta si è esibito in Italia, Francia, Belgio, Olanda, Germania ed Inghilterra (con la partecipazione nel 2012 al Glimps Festival di Gent e nel 2013 all’Eurosonic Noorderslag di Groningen).

Lorenzo “Godblesscomputers” Nada è un collezionista di suoni concreti, li esplora, cataloga, seziona, e ricompone con suoni di sintesi. 
Italiano di origine vede il suo battesimo artistico durante una sua residenza berlinese. Nel 2012 escono “The Last Swan” (autoprodotto) e il suo seguito “Swanism” (Fresh yo! label), entrambi sviscerano la tematica della bellezza estetica e della rinascita e gettano le basi seminali per la collezione di rework dei Beastie Boys, “Lost in Downtown” (Fresh yo! label). Al rientro in Italia esce il primo disco in vinile “Freedom is O.K.” per la berlinese Equinox Records. Un alternarsi di texture organiche e ritmiche impazienti, silenzi e pathos: ed è proprio questo mix perfetto che lo ha portato ad esibirsi sui più prestigiosi palchi, quali Club 2 Club a Torino e Robot Festival a Bologna.



Giovedì 10 luglio

Osteria dei Pensieri

L'Osteria dei Pensieri nasce nel territorio della Riviera del Brenta nell'estate 2009 dall'incontro di cinque musicisti provenienti da differenti esperienze e storie musicali ed artistiche. Laura Pizzol (Voce, Tastiera), Marco Galliolo(Chitarra elettrica, Chitarra classica), Thomas Callegaro (Violino, Concertina, Organetto, Benjolin), Claudio Costantini (Basso elettrico, percussioni),Stefano Pontellato (Batteria).
In un clima compositivo che si potrebbe definire laboratoriale, simile a quello delle piccole botteghe artigianali, prendono vita brani le cui influenze sonore sono da ritrovarsi nella tradizione cantautorale nostrana e in qualche fuga centrifuga verso sonorità d'oltreconfine.



Martedì 15 luglio

Green Records 20th Anniversary

 

Green Records compie 20 anni di attività e li festeggia con un contest
di skate e un concerto hc/punk presso il Sherwood festival dove suoneranno i veneziani Danny Trejo. In questi vent'anni Green Records a Padova è sempre rimasta attiva nella produzione delle bands locali e nel sostegno delle attività legate allo skateboard. Per l'occasione verrà allestita una mini halfpipe che
si potrà utilizzare liberamente anche nei giorni che precederanno l'evento.



Giovedì 17 luglio

Estra

Nel 2003 veniva pubblicato “A Conficcarsi in Carne D’Amore” l’ultimo lavoro degli Estra, un disco che celebrava dal vivo la band Trevigiana che fa parte, insieme a Marlene Kuntz, C.S.I. e Afterhours di un certa élite del rock italiano, un rock d’autore con la R maiuscola.
Negli anni ’90 e nei primi 2000, il sound e le composizioni degli Estra hanno contribuito a gettare le basi per tutta la scena indipendente nostrana che da li poi si è evoluta e cresciuta.
Questo “saluto” sarà una perfetta occasione per ritrovarli e per chi non li ha mai conosciuti, conoscerli ed amarli.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)