<![CDATA[marghera | Sherwood - La migliore alternativa]]> https://www.sherwood.it/tags/1678/marghera/articles/1 <![CDATA[Public Image Ltd al Rivolta]]>

Sabato 10 Ottobre 2015Centro Sociale RivoltaVia F.lli Bandiera, 45 – Marghera (VE)


PIL

(Public Image Ltd.)


www.pilofficial.com
www.facebook.com/pilofficial


Opening act:

Universal Sex Arena


www.facebook.com/universalsexarena
www.universalsexarena.com


Aftershow:

Giorgio Ciuffo DJ


www.facebook.com/giorgio.ciuffo


Apertura cancelli ore 20.00

Inizio live ore 22.00


Prezzo biglietto: 15 €


Vi comunichiamo che le prevendite per la data di domani dei P.I.L. (Public Image Ltd.) sono chiuse. A scanso
di equivoci precisiamo che CI SONO ANCORA BIGLIETTI, questa è la normale procedura che prevede la
chiusura delle prevendite on-line il giorno antecedente l'evento.  I biglietti saranno quindi acquistabili DOMANI (10 Ottobre) PRESSO I BOTTEGHINI DEL CENTRO SOCIALE
RIVOLTA dalle ore 20 (costo 15 €).

Vi comunichiamo anche che gli orari saranno i seguenti:

20.00 - Apertura porte
22.00 - Universal Sex Arena
23.30 - P.I.L.

Aftershow: Giorgio Ciuffo Dj



Il 4 Settembre 2015: i Public Image Ltd. danno alle stampe il nuovo album ‘What the world needs now…’ al quale seguirà un tour europeo di ben 23 date che inizierà il 18 Settembre


I Public Image Ltd (PiL) annunciano l’uscita del loro decimo album in studio.
Le 11 tracce dell’album seguono il grande successo di ‘This is PiL’ del 2012, il primo album della band dopo 17 anni.
La traccia di apertura dell’album e primo singolo ‘Double Trouble’ vede la band lanciarsi in una dichiarazione di intenti, che uscirà il 21 agosto. La versione in vinile 10” avrà come lato B ' Betty Page ' e una traccia addizionale non presente nell’album ‘Turkey Tits’.
Commentando il nuovo album , John Lydon , dice , "Compralo ora prima che vada esaurito "
Ampiamente considerato come una delle band più innovative e influenti di tutti i tempi, la musica e l’immagine dei PiL li hanno portati a 5 singoli e 5 album in Top 20 in Gran Bretagna.
Con una line-up cangiante e un suono unico John Lydon ha guidato la band dall’album di debutto 'First Issue ' nel 1978 fino all’album del 1992 ‘That What Is Not’. Dopo una pausa di 17 anni, Lydon ha riattivato i PiL nel 2009, portandoli di nuovo in tour per tutto il mondo .
Lo scorso anno il gruppo è tornato negli Wincraft Studio di Steve Winwood nel Cotswolds per registrare il nuovo album. ‘What The World Needs Now…’ uscirà il 4 Settembre precedendo l’inizio delle 23 date in Gran Bretagna ed Europa, che partiranno da Glasgow il 18 Settembre e continuano passando per l’Indigo O2 di Londra, dove l’anno scorso avevano fatto registrare il sold-out. Il tour europeo sarà seguito da date in Nord America.

 




I Public Image Ltd sono:

John Lydon – Dopo essere stato il front man dei Sex Pistols, John Lydon ha fondato i Public Image Ltd nel 1978. Oltre ai PiL John ha realizzato diversi dischi e collaborazioni. Ha portato anche una TV di qualità alle masse e ha recentemente pubblicato l'autobiografia ‘Anger is an Energy: My Life Uncensored’

Lu Edmonds – Polistrumentista ed ex chitarrista dei The Damned, Lu si è unito ai PiL nel 1986 registrando e suonando nell’album ‘Happy?’ e co-scrivendo l’album ‘9’ aggiungendo una nuova dimensione al suono dei PiL

Bruce Smith – Batterista dei The Pop Group e fondatore dei The Slits Bruce è divenuto percussionista dei PiL nel 1986 registrando e suonando nell’album ‘Happy?’ e ‘9’. Visto come un virtuoso della batteria, Bruce ha portato il suo stile unico nella band.

Scott Firth – Bassista /polistrumentista ha collaborato e suonato con una multitudine di musicisti e gruppi di altissimo livello quali Steve Winwood, John Martyn e Elvis Costello.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[MargheReggae #7 w/ Johnny Osbourne]]>

Sabato 11 Aprile 2015Centro Sociale RivoltaVia F.lli Bandiera, 45 – Marghera (VE)


BomChilom & Wildcat present:


MargheReggae # 7

Dancehall Reggae Party

L'11 Aprile arriva il Grand Finale della stagione 2014/2015 di #MargheReggae. Direttamente dalla Jamaica arriva uno dei pilastri della musica reggae:

Johnny Osbourne

The Dancehall Godfather from Jamaica

Prima e dopo il concerto:

BomChilom Sound

www.facebook.com/bomchilom

WildCat Sound

www.facebook.com/wildcatsoundsystem1

 

Ingresso 10 Euro

Apertura cancelli ore 22.00


Johnny Osbourne

Johnny Osbourne (nato Errol Osbourne, 1948) è uno tra i puù popolari cantanti reggae e dancehall giamaicani, salito al successo alla fine degli anni '70 e la metà degli anni '80. Il suo album "Thruths and Rights" è stato un notevole successo roots reggae, grazie sopratutto ai singoli "Jah Promise" e la title track dell'album, "Thruths and Rights". Tuttavia, egli è probabilmente più conosciuto per le sue hits dancehall-reggae di metà degli anni '80, "Buddy Bye" (sulla base di Sleng Teng riddim di King Jammy), "Ice-cream Love" e "Water Pumping".

Durante il 1967 Osbourne è diventato cantante dei The Wildcats, registrando per il produttore Winston Riley, anche se nulla di queste registrazioni fu lanciato sul mercato. Il manager dei The Wildcats finanziò quindi una sessione di regitrazione con Coxsone Dodd presso lo Studio One, da cui il suo singolo di debutto, "All I Have Is Love", è stato edito. Nel 1969 incise un album, "Come Back Darling", ancora per Riley. Il giorno stesso in cui completò l'album, Osbourne emigrò a Toronto, in Canada, per unirsi alla sua famiglia. Dopo aver cantato con diversi gruppi soul e reggae, è diventato cantante per gli Ishan People, registrando due album con loro. Il gruppo si sciolse nel 1979, e Osbourne decise di tornare in Giamaica.

Poco dopo il suo ritorno, registrò "Forgive Them" e "Jealousy, Heartache and Pain" per l'etichetta Studio One. Tra la fine del 1979 e l'inizio del 1980 collaborò ampiamente con Dodd, culminando con "Thruths and Rights". Nel 1979 ebbe anche molto successo lavorandoi per King Jammy (allora Prince Jammy) con "FollyRanking", a cui seguì un album con lo stesso nome nel 1980. Il successo di queste canzoni fece di lui uno dei cantanti on-demand più ricercati sull'isola , e ciò portò alla produzione di un sacco di hits, tra cui "Fally Lover", "Warrior", "Innah Disco Style" e "Never Stop Fighting", tra il 1980 e il 1982. Nel 1983, ha iniziato l'anno con due grandi successi, "Yo Yo" e "Lend Me a Chopper", e più tardi nello stesso anno ebbe un ulteriore successo con "Water Pumping", un adattamento di Hopeton Lewis "Take It Easy", che servì anche come base per la hit di Johnny Clarke del 1976 "Rockers Time Now".

Le sue hits continuarono a nascere, "Get Cracking", "Check For You", "Rewind" (1984), "Buddy Bye", "No Sound Like Wei" e "In The Area" (1985). Alla fine degli anni '80 ebbe un particolare successo registrando per Bobby Digital, con successi come "Good Time Rock" (1988) e "Rude Boy Skank" (1988), entrambi i quali inclusi nel suo album del 1989, "Rougher Than Them". Durante tutti gli anni '80 ha continuato a registrare per Coxsone Dodd, inclusi i singoli "Keep That Light", "Unity" e "We Run Things", ma il tanto promesso secondo album con Dodd non fu realizzato.

Seguirono collaborazioni con le nuove leve della produzione musicale digital-reggae e dancehall degli anni '90, tra cui è da ricordare quella con i newyorkesi Massive B.Nel 2012, il suo brano "Mr. Marshall" è stato campionato nel singolo di Major Lazer "Jah No Partial".

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)