<![CDATA[incontri-2012 | Sherwood - La migliore alternativa]]> https://www.sherwood.it/tags/658/incontri-2012/articles/1 <![CDATA[[Web video] Tutti i Pre e Dopo Festival]]>

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[[Web video] Le interviste di BlowBook]]>

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[[Web video] Tutti i talk @ Web Tv allo Sherwood Festival 2012]]>

L’agricoltura nel tempo della crisi. Esperienze locali.
con Daniele Toniolo, presidente regionale Cia Veneto
Domenica 17 Giugno 2012

La Notizia ai tempi dei Social Media.
Quando un fatto diventa notizia e chi lo decide.
Ospiti in studio i giornalisti Ernesto Milanesi e Sebastiano Canetta.
Conduce: Carlo Vitelloni (Sherwood.it)
Mercoledì 20 giugno 2012

Gli scenari della crisi
Talk con Riccardo Bellofiore (autore del libro “La crisi capitalistica, la barbarie che avanza” - Asterios, 2012).
a cura di Luca Casarini e Danilo Del Bello
Martedì 03 luglio 2012

Il lavoro nel settore logistico: tra precarietà e sfruttamento
a cura di ADL Cobas
Intervista a Luca Romano sul volume in pubblicazione dedicato al settore della logistica, in collaborazione con Sergio Bologna.
Domenica 08 luglio

Cooperative Anno 2012, speciale sulle lotte dei lavoratori in Veneto. Proiezione in anteprima di estratti del documentario di Carlo Vitelloni e Ivan Grozny sul lavoro nelle cooperative.
Domenica 08 luglio

La lunga notte del docu-film

La Cucina di QB Live
con Anna Maria Pellegrino, Gil Frison e Paola Dalla Vecchia
Venerdì 13 luglio 2012

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Fulvio Ervas - Incontro con lo scrittore]]>

Sabato 14 Luglio
 ore 20.00
@ Sherwood Festival
WebTV

Incontro con Fulvio Ervas

Park Nord Stadio Euganeo

Viale Nereo Rocco - Padova

Autore del romanzo cult "Se ti abbraccio non aver paura", edito da Marcos y Marcos, ormai da tempo in vetta alle classifiche nazionali dei libri più letti, Fulvio Ervas stasera incontrerà il pubblico dello Sherwood Festival 2012 ospite della Sherwood WebTV. Franco Ventimiglia di ReadBabyRead leggerà alcuni brani dall'ultimo romanzo.


Fulvio Ervas


Nasce in riva al Piave il 23 luglio 1955, senza sapere che Einstein era appena morto. Quando ne avrà coscienza, si iscriverà a un liceo con l’idea di costruirsi una cultura scientifica. Attratto da tutti gli animali diversi dall’uomo, si laurea in scienze agrarie, con un’inquietante tesi sulla “Salvaguardia della mucca Burlina”. Insegna scienze naturali nell’Impero della pubblica istruzione, e di questo racconta in Follia docente, ma è assediato da altre storie. Per strada, nell’orto, vicende e personaggi gli si affollano in testa e non gli danno pace finché non si sentono in salvo su una pagina. Insieme alla sorella Luisa ha pubblicato La lotteria (Premio Calvino 2001) e Succulente. Con Commesse di Treviso invece ha dato vita a uno dei più curiosi e divertenti ispettori della pagina scritta, l’ispettore Stucky, mezzo persiano mezzo veneto, e a una serie di storie dove il sangue scorre più nelle vene che nei marciapiedi, dove c’è più umanità che assassini e tanta ironia per raccontare le bellezze e le contraddizioni di un NordEst in continua trasformazione. Lo stesso personaggio gli ha ispirato Pinguini arrosto, Buffalo Bill a Venezia, Finché c’è prosecco c’è speranza e L’amore è idrosolubile, facendogli conquistare i lettori di tutt’Italia. Il suo ultimo romanzo, "Se ti abbraccio non aver paura", che affronta il delicato tema dell'autismo, sempre edito da Marcos y Marcos, in pochi mesi è diventato un best-seller ed è in testa alle classifiche.
 Oggi Fulvio vive vicino a Treviso con la famiglia e un numero crescente di animali domestici.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Europa e migranti: diritti respinti e cittadinanze negate]]>

Mercoledì 11, Giovedì 12  - Second stage
@ Sherwood Festival
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

Europa e migranti: diritti respinti e cittadinanze negate

Se le migrazioni sono la cifra del nostro tempo, non un caso allora che l’arte, nelle sue più diverse forme, sia attraversata costantemente dalle tracce dei movimenti migratori. Documentari, film, musiche, fotografie, fumetti, dedicati all’immigrazione non traggano però in inganno. Non si tratta di un terreno specifico, di un tema ad hoc, di un filone di racconto, piuttosto sono le trasformazioni di una società composita ad essere fotografate come fatto ormai ineludibile.
I tanti modi di raccontare la nostra società insomma fanno i conti con le sue trasformazioni diventando, senza possibilità di scelta, contemporaneamente, un racconto delle tante dimensioni attraversate dai fenomeni migratori.
Di contro, mentre in Europa si afferma una nuova cittadinanza di fatto, l’Europa stessa ci propone la sua di immagine: quella dei diritti respinti e delle cittadinanze negate.
Dalle politiche di respingimento del governo italiano censurate dalla CEDU, ai continui respingimenti silenziosi che producono morte ai porti dell’Adriatico, fino al cuore della cittadinanza europea, uno spazio che va restringendosi per tutti sotto le spinte delle politiche del rigore.

Programma

@Cinestreet
Mercoledì 11 luglio 2012, ore 24
Proiezione del film Io sono li
di Andrea Segre e Jolefilm

@Sherwood Web Tv
Giovedì 12 luglio 2012, ore 21
Incontro con Andrea Segre e Matteo Calore



a seguire:

@Cinestreet
ore 22.30
Proiezione del film/documentario Mare Chiuso
di Andrea Segre e Stefano Liberti

ore 23.30
Proiezione del film/documentario I nostri anni migliori
di Matteo Calore e Stefano Collizzolli

@Spazio Vela
Per tutta la serata esposizione dell mostre fotografiche:
Danze africani di Angelo Aprile
14 storie e 1.000 dignità calpestate di Melissa Cecchini
Lottando per una vita normale di Lorenzo Masi

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Dibattiti, talk, spazi e incontri]]>

 

DIBATTITI

@ SecondStage


Sherwood Festival, come sempre, è anche uno spazio pubblico e politico di discussione sui temi che caratterizzano l’attualità. Dibattiti, talk e incontri scandiscono il ricchissimo mese che trasformerà il parcheggio dello stadio Euganeo a Padova in una grande agorà della musica, della cultura, della politica, costruita da migliaia di persone. L’intento è quello di attivare per ognuno la possibilità di riappropriarsi collettivamente del diritto a discutere e di riempire di concretezza il significato di partecipazione. Al tempo della post-democrazia, che contraddistingue il presente della vita dei cittadini dominata dalla dittatura della finanza, dal ricatto degli spread e delle speculazioni, dal grigiore ragionieristico dei governi, lo spazio di Sherwood si costituisce dentro e contro questa realtà, affermando la volontà collettiva di non crederla ineluttabile. Discutiamo e invitiamo persone a farlo con noi, perché vogliamo cambiare, perché non crediamo nella politica fatta nei palazzi e nei partiti, ma nella polis che ri-cerca la giustizia sociale e l’alternativa. La crisi del sistema neoliberista, la traiettoria imposta dai potenti al mondo, hanno avuto nei dibattiti di Sherwood di questi anni un’anticipazione puntuale. Oggi al centro della discussione vi è chiara la necessità e la possibilità di rovesciare la crisi: da situazione che subiamo tutti, quel 99% di cui parla il movimento Occupy, ad occasione per cercare insieme le strade per cambiare. Naturalmente senza mai pensare di poterlo fare da soli, e questo è il senso di una interlocuzione e un dibattito largo, che coivolge tante e tanti, diversi tra loro. Ma Sherwood è anche il luogo, per noi, della democrazia diretta: diretta e senza tatticismi o finzioni come la nostra critica radicale a come è oggi la politica istituzionale, dei parlamenti, dei governi, della rappresentanza morta sotto una cappa, ormai insopportabile, di corruzione e di mancanza di onestà. Sherwood dunque, apre insieme a tutti coloro che parteciperanno, un mese di appuntamenti per discutere di politica. Ma con un presupposto: l’interesse per noi, è cercare le strade, che sono di lotta e di pensiero e sempre avversate violentemente dal potere costituito, per conquistare una nuova democrazia, in Italia e in Europa, e non per riprodurre la finzione di ciò che le autorità chiamano democrazia e che invece è solo potere dei pochi contro i diritti dei molti.

I nostri percorsi di discussione collettiva avranno in particolare tre appuntamenti del Lunedi, il 18 giugno, il 2 e il 9 luglio. Queste tre date segnano con tre diverse tornate di dibattito e con la partecipazione di ospiti e interlocutori in qualche modo protagonisti del dibattito pubblico sui temi trattati.

Oltre a questi tre momenti di discussione, Sherwood Festival è attraversato da miriadi di altre occasioni di approfondimento e confronto. Lo spazio della Sherwood webTv, oltre che essere il veicolo digitale attraverso il quale sarà possibile seguire ogni appuntamento, e averlo a disposizione on demand, sarà anche lo spazio fisico all’interno del festival che ospiterà molti incontri. Di seguito il programma per tutto il mese.

Lunedì 18 giugno ore 21.00

Beni comuni: che fare?

Il concetto di “beni comuni” rischia di essere spesso banalizzato e talvolta utilizzato strumentalmente. Proponiamo invece di approfondirne il significato e soprattutto di discutere in quali pratiche di conflitto esso possa tradursi.
Il primo, Lunedì 18 giugno alle 21.00, è sul tema dei beni comuni: un concetto che sull’onda delle lotte sociali di tutto il mondo, e della delegittimazione con la crisi dei processi di privatizzazione della vita sviluppati come non mai dal sistema capitalistico, ha fatto irruzione sulla scena pubblica assumendo la caratteristica di paradigma di una nuova società. La sua banalizzazione, il suo venire trasformato in luogo comune, semplice slogan utilizzabile comunque e ovunque, fino addirittura ai cartelli elettorali, rischia di neutralizzare la potenza costituente con la quale invece ha oltrepassato il paradigma della proprietà privata anche nella sua variante statuale del “pubblico”.

Coordina: Vilma Mazza, Global Project

Ne discutiamo con: Marco Bersani (Attac Italia - Forum Italiano Movimenti per l’acqua), Guido Viale (economista), Beppe Caccia (Centro Studi Alternativa Comune), Ugo Mattei (giurista), Giuliana Beltrame (Circolo Il Manifesto di Padova), Antonio Musella (Rete Commons)

Lunedì 2 luglio ore 21.00

Le elezioni politiche del 2013 tra nuova governance europea e alternativa di società

Lunedì 2 luglio saranno invece nostri ospiti Nichi Vendola e Luigi De Magistris. La discussione, condotta da Gianfranco Bettin, riguarda la scadenza elettorale del 2013. Il nodo della questione è come, in un quadro italiano “bloccato” dal punto di vista della proposta politica dei partiti della sinistra, mettere in campo un percorso innovativo sulla governance, che utilizzi le primarie e poi le elezioni al servizio di un cambiamento che la società italiana ed europea sta chiedendo con forza. Sarà possibile oppure l’unico orizzonte è dal lato istituzionale la riproposizione di ciò che già esiste ed è, anche a sinistra, contro il cambiamento?

Conduce
: Gianfranco Bettin

con: Nichi Vendola e Luigi de Magistris

Lunedì 09 Luglio ore 21.00

La coalizione sociale contro la precarietà verso l’autunno

Lunedì 9 luglio, con Maurizio Landini segretario generale della Fiom, e molti attivisti dei movimenti che hanno posto con forza in questi due anni la questione della precarietà, dello smantellamento del welfare e dei processi progressivi di eliminazione dei diritti del lavoro in tutte le forme in cui esso è organizzato, dalle fabbriche alle partite iva, discuteremo sulle prospettive della ripresa in ottobre delle lotte sociali su questi obiettivi. La coalizione sociale contro la precarietà, uno spazio capace di ricomporre operai, impiegati, lavoratori indipendenti e a progetto, studenti e intermittenti della cultura e dello spettacolo, è un obiettivo che tutti condividono. Ma è possibile pensarlo rimanendo ancorati alle forme tradizionali di sindacato in rapporto con i partiti, o alle piccole corporazioni di mestiere? Oppure la coalizione va costruita innanzitutto registrando una generale insufficienza delle mobilitazioni e delle proposte che fino ad ora sono state messe in campo da chi si è opposto, e dalle forme nelle quali questa opposizione si è organizzata?

Una discussione italiana ed europea dei movimenti


Partecipa: Maurizio Landini (Segretario FIOM)

@ CineStreet

Domenica 08 Luglio ore 21.00

Genere e crisi

Riflessioni intorno al libro “Sessismo democratico”

Introduce: Aurora D'Agostino (avvocata)

Ne discutiamo con: Anna Simone (sociologa), Federica Giardini (filosofa), Caterina Peron (ricercatrice).
A cura di Donne in Movimento

Giovedì 12 Luglio ore 21.00

Europa e migranti: diritti respinti e cittadinanze negate

A cura di: Campagna Welcome e Progetto Melting Pot Europa

Proiezione di “Mare Chiuso” di Andrea Segre e Stefano Liberti

Ne discutiamo con: Andrea Segre

TALK
@ Sherwood WebTv

La cultura diventa multimediale.
Ogni giorno dalle ore 19.30 alle 24.00

Domenica 17 Giugno ore 20.00

L’agricoltura nel tempo della crisi. Esperienze locali.

Ne parliamo con Daniele Toniolo, presidente regionale Cia Veneto.
Presentazione delle aziende locali presenti allo Sherwood Festival

Martedì 19 Giugno ore 19.30

a cura Ass. Ya Basta e Circolo Il Manifesto di PD

La Cina e la crisi.

Con Angela Pascucci (Il Manifesto) autrice di Talkin’ China.

Mercoledì 20 giugno ore 21.00

La Notizia ai tempi dei Social Media.
Quando un fatto diventa notizia e chi lo decide.

Talk d’informazione sul giornalismo
Ospiti in studio i giornalisti Ernesto Milanesi e Sebastiano Canetta.
Conduce: Carlo Vitelloni (Sherwood.it)

Giovedì 21 giugno ore 19.30

a cura dell’Ass. Ya Basta

L’Egitto e la primavera araba.

Intervista a Lorenzo Fe, autore con Mohamed Hossny del libro “In ogni strada. Voci di rivoluzioni dal Cairo” (Agenzia X, 2012).

Giovedì 28 giugno ore 19.30

a cura di Eco-magazine.info

Per la riconversione ecologica dell’economia, per il reddito minimo di cittadinanza e il contrasto alla povertà: due proposte di legge di iniziativa popolare per il Veneto

Martedì 03 luglio ore 19.30

a cura di Luca Casarini e Danilo Del Bello

Gli scenari della crisi

Talk con Riccardo Bellofiore (autore del libro “La crisi capitalistica, la barbarie che avanza” - Asterios, 2012).

Domenica 08 luglio dalle ore 20.00

a cura di ADL Cobas

Il lavoro nel settore logistico: tra precarietà e sfruttamento

Ore 20.00 Intervista a Luca Romano sul volume in pubblicazione dedicato al settore della logistica, in collaborazione con Sergio Bologna.
Ore 22.00 Cooperative Anno 2012, speciale sulle lotte dei lavoratori in Veneto. Proiezione in anteprima di estratti del documentario di Carlo Vitelloni e Ivan Grozny sul lavoro nelle cooperative.

Venerdì 13 luglio ore 22.30

La Cucina di QB Live

con Anna Maria Pellegrino, Gil Frison e Paola Dalla Vecchia


Le interviste di BlowBook

Ogni giorno alle 20.30

Tiziano Scarpa, Antonio Musella, Andrea Scarabelli, Jessica Dainese, Stefano Fierli, Stefano Dorigo, Francesco Targhetta, Ferruccio Pinotti, Piergiorgio Pulixi, Heman Zed, Romolo Bugaro, Claudia Galal, Michele Marcon (Finzioni), Laura Liberale.

Web Radio

Ogni martedì ore 20.30 Nordest Boulevard a cura di Silvia Gorgi e Angela Boscaro

Ogni venerdì ore 21.00 Sport alla Rovescia a cura di Ivan Grozny

Ogni domenica ore 21.00 Take Five Jazz Summer con Juliano Peruzy e Aisha Ruggieri

Polisportiva San Precario

Per questa edizione la Polisportiva San Precario propone una grande novità: la campagna GIOCO ANCH’IO.

Si tratta di un’iniziativa che coinvolge decine di polisportive e palestre popolari in tutto il paese e chiede con forza che vengano cancellate le normative discriminatorie che limitano l’accesso alla pratica sportiva per le persone migranti.

Dentro questa campagna e in collaborazione con la Polisportiva Independiente (Vicenza), la Palestra Popolare Rivolta (Marghera - VE) proporremo tornei di Basket, Volley, Calcio-tennis, esibizioni di arti marziali e giochi vari.

In collaborazione con il portale PlayBasket.it è in programma la
 
III edizione del 3ON3 PLAYBASKET.IT SHERWOOD CONTEST

@SHERWOODTV
28 giugno alle ore 21.00

Lo sport è come lo raccontiamo?
Intervengono Gianfrancesco Turano (L’Espresso) autore di “Fuori Gioco” (edizioni Chiare Lettere) e Leandro Barsotti, editorialista de “Il Mattino di Padova”.

5 luglio ore 20.30

Presentazione della campagna Gioco Anch’io che vede promotrici una rete di polisportive della UISP. Interverrà, tra gli altri, il sociologo Mauro Valeri, che presenterà il suo nuovo libro, “State ai giochi” ed. Odradek.

Sherwood Open Live

Nel tempo della crisi costruire l'alternativa attraverso pratiche di indipendenza e condivisione a filiera corta.

- Libreria con 25 case editrici selezionate ed una ampia scelta di titoli a cura della redazione “BlowBook

- Corner tematici  e materiali: Eco-magazine, per dar voce ai conflitti ambientali in Veneto e non solo

- Associazione Ya Basta, per intessere relazioni globali in movimento

- Donne in movimento, per uno sguardo differente sulla crisi

- Spazio informativo del Comitato Provinciale Due Sì per l'acqua bene comune – Padova

- Materiali a cura del Circolo de Il Manifesto Padova

- Esposizione stabile  e incontri ogni giovedì alle ore 19.30 con aziende del territorio  in collaborazione con Confederazione Italiana Agricoltori.

* 21 giugno  esposizione a cura di :  Az. Agr. Biologica Celestino Benetazzo e  Agr. Biologica "Natura Franca" Franca Rodighiero,
* 28 giugno esposizione a cura di: Az. Agr. "La Capreria" Grandis Enrico e L'orto di Alba" - Coop Alba Solidarietà Sociale,
* 5 luglio esposizione a cura di:  Soc. Agr. Biologica "Biogaia"
* 12 luglio esposizione a cura di: Agroecosostema Euganeo "Bravape"

Per tutto il mese enoteca e sapori dal territorio con produttori locali.

ADL-Cobas

Propone uno spazio per i diritti sociali e dei lavoratori: materiali informativi sugli sportelli per conoscere i servizi e le attività dell’associazione. Si potrà contribuire all’inchiesta sulla crisi compilando il questionario collegato alla “Lotteria contro la precarietà”. L’ADL verrà ospitata all’interno dello stand Pizzeria dello Sherwood Festival.

www.adlcobas.org

Campagna Welcome,
Progetto Melting Pot Europa
e
Associazione Razzismo Stop

Da anni si battono per il diritto d’asilo, l’accoglienza, contro il razzismo e per il riconoscimento dei diritti di cittadinanza. Potrai trovare tutti i materiali, le informazioni sulle attività, oltre ad uno spazio dedicato alle mostre fotografiche di Angelo Aprile, Lorenzo Masi e Melissa Cecchini, presso lo stand Black Mamba-cocktails bar.

www.meltingpot.org

# Occupy Kitchen

Il ristorante, paninoteca/friggitoria a cura del C.S.O. Pedro.
La buona cucina si abbina a materiali, fotografie ed informazioni sulle iniziative di occupazione ed autogestione di spazi culturali: dall’esperienza del Teatro Valle e del Cinema Palazzo a Roma, da Macao a Milano fino ad arrivare alla riapertura del Cinema Altino a Padova. Nel tempo della crisi pratiche sociali dal basso riutilizzano innumerevoli spazi lasciati vuoti ed inutilizzati per rivendicare nuovi modi di produrre cultura.

All’interno dell’offerta gastronomica anche un menù vegano/vegetariano proposto dall’Osteria di Fuori Porta.

www.csopedro.it

Segnalazioni

Workshop di fotografia

Sara Lando - “Become a Photographer”
Spunti e riflessioni per emergere in un mare di fotografi (o presunti tali).

Giulio Di Meo - "La fotografia sociale come strumento di risveglio dell’indignazione e della partecipazione"
Movenze e approcci fotografici per assumere l’etica di una fotografia in grado di catturare lotte, rabbia e ingiustizie che popolano la nostra realtà, restituendole dignitosamente agli occhi di chi guarda.

Francesco Pischetola - Fotografia sociale di cronaca e d’inchiesta:
INTEGRAZIONE e DISCRIMINAZIONE RAZZIALE

3x1- 3 giorni per un corto 2012

Torna all’interno dello Sherwood Festival 2012 il concorso di cortometraggi “a tempo” 3x1 - Tre giorni per un corto.
More info qui

La lunga notte del docu-film

- DreamWork China
di Ivan Franceschini e Tommaso Facchin (presente in sala)
Documentario, Italia, 2011, 55'

- Polvere. Il grande processo dell'amianto
di Niccolò Bruna e Andrea Prandstraller (presente in sala)
Documentario, Italia/Svizzera/Belgio, 2011, 85’

- I Nostri anni migliori
di Matteo Calore e Stefano Collizzolli (presente in sala)
Documentario, Italia, 2011, 45’

Sherwood Comix - Sound'n Comics 2012

Quest'anno il fumetto si intreccia con la caratteristica principale del Festival, la musica, ospitando delle performance di disegno dal vivo che costituiranno una parte delle scenografie dei concerti del mainstage.

Alberto Corradi, Paolo Castaldi, ZeroCalcare, Davide Toffolo e tanti altri

Teatro

Martedì 19 Giugno 2012

M O N I K A

Liberamente ispirato al libro “La ragazza che vendicò Che Guevara – Storia di Monika Ertl” di Jürgen Schreiber,  Nutrimenti 2011.

di Beppe Casales
diretto e interpretato da Irene Lamponi
montaggio video di Irene Lamponi
con il sostegno di Ass. Cult. ALTROQUANDO

Martedi 26 Giugno

Niente, più niente al mondo

Studio di
Gianni Stoppelli
sulla sceneggiatura di Massimo Carlotto (2004, edizioni E/O, collana Assolo)

Martedi 3 Luglio

Groppi d'amore nella scuraglia

di Tiziano Scarpa con Silvio Barbiero
scene di Paolo Bandiera
costumi di Anna Cavaliere
musiche di Sergio Marchesini e Debora Petrina
regia di Marco Caldiron produzione Carichi Sospesi

Main stage

The Zen Circus, Il Teatro Degli Orrori, Subsonica, Amor Fou + Maria Antonietta, Manu Chao, Cypress Hill + Everlast + Dope D.O.D., Caparezza, AltaVoz De Dia presents Josh Wink, Tre Allegri ragazzi Morti, Afterhours, Aucan + LNRipley, The Flaming Lips + Verdena, Pat Metheny Unity Band, Ascanio Celestini, Gogol Bordello

Guarda tutte le date qui

Second stage

Sperimentazioni artistiche e musicali.
Guarda tutte le date qui

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Genere e Crisi ]]>

Domenica 8 Luglio - Second stage
@ Sherwood Festival
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

GENERE E CRISI
Le Donne, la forza, la violenza

a cura di Donneinmovimento

Introduce: Aurora d'Agostino
Intervengono: Federica Giardini filosofa e curatrice di "Sensibili guerriere"
(ed. Iacobelli), Anna Simone - curatrice di "Sessismo democratico" (Ed.Mimesis), Caterina Peroni, dottoranda e Leandro Sgueglia, dottorando, autori di saggi pubblicati in "Sessismo democratico"

Una discussione che intreccia le riflessioni presenti nel testo “Sessismo democratico”, volume che  raccoglie analisi intorno al “corpo”, come luogo in cui lo sfruttamento si abbatte in forma sempre più brutale, e la discussione intorno al tema della forza e della violenza proposta già da Federica Giardini con il testo “Sensibili guerriere” e dal pampleth di  Luisa Muraro “Dio è violent”. La serata è un'occasione per infilare nuove lenti che ci diano una visione più chiara per capire come agire in un mondo in rapido cambiamento, in una realtà frammentata, difficile da interpretare se si usano vecchie chiavi di lettura, avendo come spazio di azione politica l'Europa nel tempo della crisi.

Approfondimenti

"Dio è violent" di Luisa Muraro edizione Nottetempo Collana Gransassi:
Il testo di una delle esponenti storiche del pensiero della differenza affronta il tema della violenza, del rapporto tra violenza e forza fuori dagli stereotipi e dalle semplificazioni. Lo affronta a partire dalla contemporaneità e dalla necessità di non accettare passivamente l'esistente.
Recensione in: edizioninottetempo.it

Articoli in globalproject:
- Attorno a Dio è violent di Donne in movimento
Vai all'articolo

- Su Dio è violent di Anna Simone
Vai all'articolo

- Bisogna saper vincere di Milva Pistoni - Casa delle donne Lucha y Siesta
Vai all'articolo

- "Sensibili guerriere - sulla forza femminile" curato da Federica Giardini edizioni Iacobelli
Un tempo il senso comune attribuiva agli uomini forza e capacità di agire e alle donne debolezza e passività. Che cosa è cambiato dopo il femminismo? E soprattutto: cosa è passato nell’immaginario delle giovani donne, nella consapevolezza che hanno di loro stesse? Ne scrivono Alessandra Chiricosta, Federica Dragoni, Maria Raffaella Fiori, Angela Lamboglia, Eleonora Mine, Laura Percoco, Giada Sarra e Federica Voci.
Recensione in Associazione italiana delle filosofe
La curatrice Federica Giardini ne parla a Rai.Edo-Filosofia

Nell'intervista Federica Giardini spiega come il testo nasce da uno studio e da una riflessione collettiva. Federica Giardini ha riunito una decina di donne tra i 20 e i 30 anni per riflettere sulla forza femminile anche a partire da una lettura critica del testo: L’arte della guerra per le donne, di Ching-Ning Chu, che riprende il classico di Sun Tzu. Non è possibile definire la forza femminile, che si qualifica e si manifesta attraverso l'esperienza, è però un dato certo che le donne sentono l'esigenza di tornare a una concezione della forza come a qualcosa di estrovertito. Non più, quindi, solo forza mentale o morale, ma eventualmente anche fisica. La Giardini, in questa intervista, traccia anche alcuni punti di vicinanza e di distanza tra forza maschile e forza femminile.

"Sessimo democratico. L'uso strumentale delle donne nel neoliberismo" curato da Anna Simone edizioni Mimesis - Milano
Saggi di: Lorella Cedroni, Sara Fariello, Stefania Ferraro, Michela Fusaschi, Elisa Giomi, Marzia Mauriello, Rosa Parisi, Caterina Peroni, Leandro Sgueglia, Alessandra M. Straniero.
Postfazione di Antonello Petrillo
Recensioni in http: Associazione italiana delle filosofe

Oggi nessuna agenzia sociale o istituzionale, così come nessuna forma di organizzazione dei saperi e della comunicazione di massa considera secondarie le donne. Sulle donne si organizzano master, corsi di formazione, campagne pubblicitarie e campagne antidiscriminazione. Delle donne si occupano il diritto, l’economia, la criminologia, la politologia, la comunicazione, il marketing etc. Eppure all’interno di queste pratiche e di questi discorsi la donna appare sempre come una “vittima”, docile e subalterna, o al contrario come un’erinni dei giorni nostri “maschilizzata”, aggressiva, violenta, spregiudicata. L’inclusione delle donne nella vita pubblica, insomma, è l’ultima frontiera del politically correct, ma sicuramente si organizza a partire da forme di produzione dello stigma che trasformano la differenza stessa in mero “differenzialismo”, ovvero in un potere in cui le stesse donne vengono “oggettivate” e, contemporaneamente, “de-soggettivate”. Non si tratta, evidentemente, di sostituire il potenziale della differenza con la logica del ritorno all’eguaglianza, né tantomeno con la logica dell’emancipazionismo. Ciò che scompare da questo tipo di narrazioni, semmai, è proprio la complessità, nonché l’eccedenza, ovvero quel bisogno di non sganciare il corpo femminile dalla sua forma di vita, dalla singolarità della sua esperienza, che certo non può ridursi a mero “oggetto” del discorso pubblico o ad un “corpo sociale” identificabile attraverso le ripartizioni identitarie. Di qui la necessità di leggere il fenomeno paradossale del “sessismo democratico” nelle società neo-liberali.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Contro la precarietà per i nuovi diritti]]>

Lunedi 9 Luglio - Second stage
@ Sherwood Festival
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

Contro la precarietà per i nuovi diritti

LUCA CASARINI intervista e discute con MAURIZIO LANDINI segretario generale FIOM

Quali le prospettive per costruire insieme un autunno di lotte che rimettano al centro la questione dei diritti, del lavoro, del reddito dopo la controriforma Fornero?
Come rispondere, dalle fabbriche all’università, dai posti di lavoro ai quartieri, alle politiche rigoriste e di austerity imposte dal governo Monti e sostenute anche dal PD?
Come affrontare il tema dell’Europa, nel tempo della frammentazione del lavoro e della sua rappresentanza?

La serata sarà trasmessa anche in streaming Tv attraverso Sherwood WebTV.

 

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Verso le elezioni politiche del 2013 ]]>

Lunedi 2 Luglio ore 21.00
Second stage

@ Sherwood Festival
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

VERSO LE ELEZIONI POLITICHE DEL 2013
TRA CRISI EUROPEA E NECESSITA' DELL'ALTERNATIVA

Introduce: Vilma Mazza
 
Intervengono: Panos Lamprou (Direzione di Syriza), Gianfranco Bettin, Luigi De Magistris e Nichi Vendola

ConcludeArgiris Panagopulos (giornalista e corrispondente della Grecia de Il Manifesto) 

Sarà Panos Lamprou, un esponente di primo piano di Syriza, l'innovativa coalizione di forze politiche della sinistra greca che ha saputo raccogliere, nel Paese più colpito dalle politiche di rigore della Troika (Banca Centrale Europea, FMI e Commissione), un larghissimo consenso elettorale intorno ad una proposta di alternativa ai diktat che prevedono la riduzione in miseria di un intero popolo e la cancellazione dei suoi diritti fondamentali, ad aprire l'incontro di Sherwood Festival con tre protagonisti del dibattito politico-istituzionale italiano quali il presidente della regione Puglia Nichi Vendola, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e l'assessore veneziano Gianfranco Bettin.

Il dibattito si svolgerà all'indomani delle conclusioni del Consiglio Europeo che avrà visto contrapporsi, e non sappiamo ancora se trovare un difficile compromesso, differenti ipotesi di governance continentale nella crisi del debito sovrano e della moneta unica. Ma anche all'indomani del voto parlamentare con cui in Italia è stata approvata una riforma del mercato del lavoro che rende tutte e tutti più precari, senza istituire alcuna nuova reale tutela di fronte ai drammatici effetti sociali della crisi. L'orizzonte temporale della discussione sarà quello delle elezioni politiche previste per la primavera del 2013: sono queste lo spazio per introdurre, anche sul piano della governance, quegli elementi di cambiamento che la società italiana ed europea stanno chiedendo con forza? E questo potrà avvenire riproponendo formule e metodi già visti nell'eterna coazione a ripetere del Centrosinistra italiano? Le consultazioni primarie e poi le elezioni non potrebbero essere invece l'occasione per mettere in campo un percorso nuovo, capace di coalizzare quanti si collocano a sinistra e oltre il Partito Democratico in maniera non subalterna e di parlare non il linguaggio scontato della frammentazione, della testimonianza e della rappresentanza, ma la lingua viva della rottura con le politiche di sacrifici a senso unico e della costruzione di un'alternativa europea al modello fin qui dominante?

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[3ON3]]>

Quest'anno, in collaborazione con il portale Playbasket.it, è in programma la terza edizione del 3ON3 PLAYBASKET.IT SHERWOOD CONTEST.

Due le principali novità di quest’anno: il torneo sarà concentrato in tre sere consecutive, ovvero lunedì 18 e martedì 19 giugno per le qualificazioni... (ogni squadra gioca una di queste due sere, non entrambe, se avete particolari esigenze contattateci pure) e mercoledì 20 giugno le finali (in caso di maltempo, si recupererà nei giorni immediatamente successivi.)
L’altra super novità è il fondo: non più streetball ma su un campo da basket, che sarà lasciato giù per tutta la durata del festival.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Beni comuni: che fare?]]>

Lunedi 18 Giugno - Second stage
@ Sherwood Festival
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

Beni comuni: che fare?

Il concetto di “beni comuni” rischia di essere spesso banalizzato e talvolta utilizzato strumentalmente. Proponiamo invece di approfondirne il significato e soprattutto di discutere in quali pratiche di conflitto esso possa tradursi.

Coordina: Vilma Mazza, Global Project

Ne discutiamo con: Marco Bersani (Attac Italia - Forum Italiano Movimenti per l’acqua), Guido Viale (economista), Beppe Caccia (Centro Studi Alternativa Comune), Ugo Mattei (giurista), Giuliana Beltrame (Circolo Il Manifesto di Padova), Antonio Musella (Rete Commons)

Che cosa sono i beni comuni? Soltanto quelle risorse naturali, esauribili o rinnovabili che siano, disponibili e necessarie per la vita sociale o piuttosto anche il prodotto della comune attività umana, della cooperazione stessa? Possono essere considerati oggetto di una neutra definizione scientifica, oppure determinati attraverso categorie giuridiche, vecchie o nuove che siano? O piuttosto costituiscono il permanente campo di una contesa, in cui la definizione stessa di ciò che è comune segue necessariamente lo stabilirsi sempre mobile dei rapporti di forza sociali?
Affrontare una più precisa qualificazione del concetto di beni comuni è il primo passo per evitare che si trasformino in una buzzy word, un termine alla moda nella retorica del linguaggio politico, in cui tutto (e quindi niente!) diventa un bene comune.

O, peggio, si produce l'impercettibile, ma assai denso di conseguenze, slittamento semantico dalla molteplicità costitutiva dei beni comuni all'unicità del Bene Comune, singolare e maiuscolo: nozione quest'ultima che nega lo scontrarsi di ben precisi punti di vista e annacqua la consistenza di solidi interessi di parte in un interesse generale, corrispondente invece al punto di vista e agli interessi di classe dominanti. Un'idea che serve, in ultima istanza, a conservare lo stato di cose presente.

Viceversa la determinazione materiale e plurale dei beni comuni, a partire dai conflitti stessi per il loro statuto proprietario e il loro controllo, può pure contribuire ad evitare che sulla descrizione troppo astratta di essi si costruisca una rinfrescata modellistica ideologica.
Se questa idea-forza ricorre infatti, negli ultimi anni, sempre di più tra le parole d'ordine qualificanti dei movimenti sociali reali che si battono contro le privatizzazioni e più in generale contro una gestione della crisi all'insegna dei sacrifici, del peggioramento delle condizioni di vita e della distruzione dei diritti di tutti - da quello per l'acqua, a quelli di studenti e ricercatori per i saperi fino a quelli a difesa di territori ed ambiente - è forse perché i beni comuni possono davvero costituire il cuore della ricerca di un'alternativa, che sia di modello produttivo e di sistema sociale al tempo stesso.

La loro individuazione nel vivo dei conflitti corrisponde perciò al tentativo di costruire un orizzonte comune di cambiamento radicale dell'esistente, in cui molte e molti possano riconoscersi e per cui possano battersi. E ciò spiega perché la carica trasformativa dei movimenti per i beni comuni non possa diventare un punto tra gli altri di un programma elettorale, né debba essere piegata alle logiche e ai riti della rappresentanza politico-istituzionale, perimetrata e depotenziata. Piuttosto essi indicano il terreno di una pratica culturale e politica che apre nuovi spazi di democrazia diretta, di decisione condivisa intorno a ciò che è comune.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[San Precario Playground ]]>

15 Giugno - 14 Luglio 2012
@ Sherwood Festival
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

GIOCO ANCH'IO

Per questa edizione la Polisportiva San Precario propone una grande novità:
la campagna GIOCO ANCH’IO.
Si tratta di un’iniziativa che coinvolge decine di polisportive e palestre popolari in tutto il paese e chiede con forza che vengano cancellate le normative discriminatorie che limitano l’accesso alla pratica sportiva per le persone migranti.

Dentro questa campagna e in collaborazione con la Polisportiva Independiente (VI), la Palestra popolare Rivolta (Marghera - VE) proporremo tornei di basket, volley, calcio-tennis, esibizioni di arti marziali e giochi vari.
In collaborazione con il portale PlayBasket.it (www.playbasket.it)è in programma la terza edizione del 3ON3 PLAYBASKET.IT SHERWOOD CONTEST.

Iscrizioni e info sui tornei:
info@polisportivasanprecario.it
Iscrizioni e info sul  3ON3: www.playbasket.it

SportallaRovescia.it @ Sherwood Web TV presenta:
Giovedì 28 giugno alle ore 21.00

Lo sport è come lo raccontiamo? Intervengono Gianfrancesco Turano "L'Espresso" Autore de "Fuori Gioco" (edizioni "Chiare Lettere") e Leandro Barsotti, editorialista de "Il Mattino di Padova".

Stupiti della sorpresa con cui stampa e opinione pubblica stanno affrontando l'ennesimo scandalo che ha investito il mondo del calcio, ci interroghiamo su come questo viene raccontato, se certe notizie sorprendono ancora.
 

Giovedì 5 luglio alle ore 20.30

Presentazione della campagna Gioco Anch'io che vede promotrici una rete di polisportive UISP. Interverrà, tra gli altri, il sociologo Mauro Valeri, che presenterà il suo nuovo libro, "State ai giochi" (edizione ODRADEK).

A cura di www.sportallarovescia.it

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[La corta notte dei corti ]]>

Giovedì 5 luglio alle ore 21.00
@ Cinestreet
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

La corta notte dei corti

Un'edizione caratterizzata da due eventi: la gara con la proiezione di corti in concorso al 3x1 per giovani registi indipendenti, accompagnata dalla proiezione di corti fuori concorso.

La serata si trasformerà così in un suggestivo confronto in cui i registi professionisti prenderanno parte ad una giuria d'eccezione che valuterà il lavoro dei colleghi in concorso.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Sherwood Web TV: il palinsesto]]>

15 Giugno - 14 Luglio 2012
@ Sherwood Festival
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

Sherwood.it. La cultura diventa multimediale.

Ogni giorno dalle ore 19.30 alle 24.00 la Sherwood Web Tv ti racconta il festival in diretta streaming video. Un palinsesto ricco di appuntamenti: le notizie più importanti, le interviste di BlowBook, le interviste agli artisti, le trasmissioni della WebRadio, i format di approfondimento su tematiche sociali e culturali. 

Un modo diverso per interagire con noi e rivivere tutte le emozioni del festival. Seguici sui maxischermi, comunica con noi su Facebook e Twitter.



Appuntamenti fissi
Ogni martedì alle ore 20.30 Nordest Boulevard a cura di Silvia Gorgi e Angela Boscaro.
Ogni venerdì alle ore 21.00 Sport alla Rovescia a cura di Ivan Grozny.
Ogni domenica alle ore 21.00 Take Five Jazz Summer Edition con Juliano Peruzy e Aisha Ruggieri.

Le interviste di BlowBook ogni giorno alle ore 20.30:
Tiziano Scarpa, Andrea Scarabelli, Jessica Dainese, Stefano Fierli, Stefano Dorigo, Francesco Targhetta, Ferruccio Pinotti, Piergiorgio Pulixi, Heman Zed, Romolo Bugaro, Claudia Galal, Michele Marcon (Finzioni), Laura Liberale.

Domenica 17 giugno ore 20.00
@Sherwood Web Tv

L'agricoltura nel tempo della crisi. Esperienze locali.
Ne parliamo con Daniele Toniolo, presidente regionale Cia Veneto
Presentazione delle aziende locali presenti allo Sherwood Festival.

Martedì 19 Giugno ore 19.30
@Sherwood Web Tv

La Cina e la crisi. Incontro con Angela Pascucci, giornalista de Il Manifesto, autrice di Talkin' China. A cura dell'Associazione Ya Basta in collaborazione con il Circolo de Il Manifesto di Padova.

Mercoledì 20 giugno, ore 21.00
@Sherwood Web Tv

La Notizia ai tempi dei Social Media

Quando un fatto diventa notizia, e chi lo decide. Talk d'informazione sl giornalismo, ospiti in studio i giornalisti Ernesto Milanesi e Sebastiano Canetta.
Conduce Carlo Vitelloni (Sherwood.it).

Giovedì 21 giugno ore 19.30
@Sherwood Web Tv

L'Egitto e la primavera araba. Intervista a Lorenzo Fe, autore con Mohamed Hossny del libro “In ogni strada. Voci di rivoluzioni dal Cairo”. A cura dell'Ass.ne Ya Basta.

Giovedì 28 giugno ore 19.30
@Sherwood Web Tv

Per la riconversione ecologica dell'economia, per il reddito minimo di cittadinanza  e il contrasto alla povertà: due proposte di legge di iniziativa popolare  per il Veneto. A cura di Eco-magazine.info

A seguire buffet a sostegno dell'iniziativa presso Sherwood Open Live.

Martedì 3 luglio ore 19.30
@Sherwood Web Tv

Gli scenari della crisi.
Talk con Riccardo Bellofiore, autore del libro "La crisi capitalistica, la barbarie che avanza" (ed. Asterios) a cura di Luca Casarini e Danilo Del Bello.

Domenica 8 luglio
@Sherwood Web Tv

ore 20.00 Intervista a Luca Romano sul volume in pubblicazione dedicato al settore della logistica in collaborazione con Sergio Bologna.

ore 22.00 Cooperative Anno 2012, speciale sulle lotte dei lavoratori in Veneto, con l'intervento di: Gianni Boetto (ADL Cobas Padova), Roberto Malesani (ADL Cobas Verona), Sergio Zulian (ADL Cobas Treviso), Mbarek El Asri (ADL Cobas Monselice)
Verranno proiettati, in anteprima, alcuni estratti dall'ultimo documentario di Carlo Vitelloni e Ivan Grozny sul lavoro nelle cooperative.
Alle ore 17.00 si svolgerà un'assemblea regionale dei lavoratori della logistica con la partecipazione di delegazioni dall'Emilia Romagna e dalla Lombardia per la costruzione di una piattaforma comune.

Venerdì 13 luglio ore 22.30
@Sherwood Web Tv
La cucina di QB Live con Anna Maria Pellegrino, Gil Frison e Paola Dalla Vecchia

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Da Sapere ]]>

15 Giugno - 14 Luglio 2012
@ Sherwood Festival
Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova

# Occupy Kitchen

Il ristorante, la paninoteca/friggitoria gestiti dal CSO Pedro.
La buona cucina si abbina a materiali, fotografie ed informazioni sulle iniziative di occupazione e autogestione di spazi culturali: dall'esperienza del Teatro Valle e del Cinema Palazzo a Roma, da Macao a Milano fino ad arrivare alla riapertura del Cinema Altino a Padova.

Nel tempo della crisi pratiche sociali dal basso riutilizzano innumerevoli spazi lasciati vuoti e inutilizzati per rivendicare nuovi modi di produrre cultura.
All'interno dell'offerta gastronomica anche un menù vegano/vegetariano curato dall'Osteria di Fuori Porta.
www.csopedro.it
 

Welcome, Melting Pot, Razzismo Stop

La Campagna Welcome, il Progetto Melting Pot Europa e l'Associazione Razzismo Stop da anni si battono per il diritto d'asilo, l'accoglienza, contro il razzismo e per il riconoscimento dei diritti di cittadinanza. Potrai trovare tutti i materiali, le informazioni sulle attività, oltre ad uno spazio dedicato alle mostre fotografiche di Angelo Aprile, Lorenzo Masi e Interazioni, presso lo stand Black Mamba-cocktails bar.
www.meltingpot.org

Adl - Cobas

ADL  - Cobas propone uno spazio per i diritti sociali e dei lavoratori: materiali informativi sugli sportelli per conoscere i servizi e le attività dell'associazione. Si potrà contribuire all'inchiesta sulla crisi compilando il questionario collegato alla “Lotteria contro la precarietà”. L'ADL verrà ospitata all'interno dello stand Pizzeria dello Sherwood Festival.
www.adlcobas.org


BXBAMBINO

Lasciateci crescere in pace.
Uno spazio che mette a disposizione giochi e strutture per ogni età aperto a tutti i bambini e le bambine. Laboratori manuali, laboratori motori ed espressivi, spettacoli. Ogni lunedì proiezione di un film.

BXBambino è aperto ogni giorno fino alle ore 24.00.
La domenica le animazioni iniziano alle ore 17.00.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)