<![CDATA[go-down-records | Sherwood - La migliore alternativa]]> https://www.sherwood.it/tags/926/go-down-records/articles/1 <![CDATA[Plastic Fantastic: The Wild Scream & Hit Kunle al Cso Pedro]]>

Sabato 29 OttobreC.S.O. PedroVia Ticino, 5 - Padova



Plastic Fantastic:
The Wild Scream, Hit Kunle


Inizia Plastic Fantastic, la rassegna di serate dedicate alle band padovane.
Il C.S.O. Pedro apre le porte alle band della nostra città; noi mettiamo il palco, voi mettete la vostra musica!

Supportiamo la scena padovana!


Apertura ore 22 - Ingresso 3 euro


 

Live dalle 22.30:

Hit-Kunle
www.facebook.com/hit.kunle
(Tropical Rock)

The Wild Scream
www.facebook.com/thewildscreamband
(Blues Rock // Go Down Records )

Aftershow 01.00:

Dj Svampish

www.facebook.com/dj.svampish

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Pedro Art Connection w/ Captain Mantell, Supertempo, Yorukemono]]>

Sabato 12 dicembreC.S.O. PedroVia Ticino, 5 - PADOVA


Siamo lieti di annunciare il primo appuntamento di quest'anno con Pedro Art Connection!

 

Pedro Art Connection
w/ Captain Mantell, Supertempo, Yorukemono

 

Sabato 12 dicembre, dopo il successo di questo progetto durante lo scorso anno, il Cso Pedro torna a riempirsi di Arte in tutte le sue forme, dalla musica, alla pittura, al disegno, alla fotografia, alla scultura, alle installazioni... Non importa se è un hobby o il tuo lavoro, il nostro interesse è quello di dare a tutti la possibilità di far conoscere il proprio modo di esprimersi, relazionandosi anche a quello di altri.

Per l'occasione apriremo tutto lo spazio del centro sociale, per dare maggiore risalto possibile alle esposizioni!

Oltre alla parte prettamente artistica, come a ogni Pedro Art Connection che si rispetti, ci sarà un ricco programma musicale:

Alle ore 21.00 il nostro Pilo de Checchi (ELECTRIC WATERS, Tarli e Farfalle - Street Fighting Guitars) accompagnerà con la sua chitarra il vostro sorseggiare spritz in compagnia e le vostre dotte dissertazioni in mezzo alle opere d'arte.

Dalle 22.30 circa in poi invece stop alle chiacchiere e sì ai balli sfrenati! Sul nostro palco suoneranno:

Yorukemono(Alternative rock da Pd city)

SuperTempo(Go Down Records)

Captain Mantell(Dischi Bervisti)


A seguire:

Palco grande
Dj set 100% vinili by Deja Flu

Palco piccolo
Jam session
(Scrivi alle pagine Cso Pedro e Artincantiere - CSO Pedro per partecipare)

 

Esposizioni:

Paolo Crocetta (Fotografie)
Collettivo Aulica (Fotografie)
Posso farti una foto? (Foto realizzate con pellicole istantanee e analogiche)

Giorgia Bortolami(Sartoria e Fashion Design)
Nathalie Antonello (illustrazioni e tele)
Chiara Beggiato (tele)
Giacomo Taddeo Traini (illustrazioni e fumetti)
Elisabetta Rizzo (illustrazioni)

Insieme a noi i ragazzi de La Marionetta e LAS Comunica - Radio Sherwood, sempre alla ricerca della libera informazione, diffondendola nelle forme più creative e fantasiose, e come tutti noi #dallaPartedellArte e l'esibizione "Voce e Corpo di donna" - incursione teatrale contro la violenza di genere a cura di Auló Teatro e MetaArte Arte E Cultura.


Ingresso 5 euro

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Go Down Fest]]>

Sabato 07 MarzoCentro Sociale RivoltaVia F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)


Go Down Fest

Inizio concerti ore 17.00


Ingresso:

5 euro fino alle ore 18.00

10 euro dopo le ore 18.00


"CD compilation Go Down Records in regalo fino ad esaurimento scorte"


Official Line-Up:

Avvoltoi feat. Dome La Muerte

www.facebook.com/gliavvoltoi

www.facebook.com/pages/Dome-la-Muerte/141732715469

Slick Steve and the Gangsters

www.facebook.com/slicksteveandthegangsters

OJM

www.facebook.com/pages/OJM/6992173391

Pater Nembrot

www.facebook.com/PATENEMBROT

Out Of Order

www.facebook.com/pages/Out-Of-Order/276679042389394

Underdogs

www.facebook.com/underdogstown

Lu Silver And String Band

www.facebook.com/lusilverandstringband

Mother Island

www.facebook.com/Motherisland

Tundra

www.facebook.com/tundramusic

Bleeding Eyes

www.facebook.com/pages/Bleeding-Eyes/249240118468059

Quiet Confusion

www.facebook.com/pages/Quiet-Confusion/247019731981739

The Sade

www.facebook.com/thesadeband

Supertempo

www.facebook.com/supertempoband

The Clamps

www.facebook.com/pages/THE-CLAMPS/327718207267670

Mondo Naif

www.facebook.com/mondonaif


Music selection by:

Lu Silver

Dome La Muerte

David Martin


Stand:

Indie shop

www.facebook.com/indieshoptreviso

Go Down Shop

www.facebook.com/indieshoptreviso

Eeviac

www.facebook.com/eeviac.artworks

Sotteranei

www.facebook.com/sotterranei

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Gli OJM chiudono la stagione invernale dei Sotterranei]]>


Giovedì 15 Maggio 2014

 serata di chiusura: 
Sotterranei @ C.S.O. PEDRO:


OJM

+

Quiet Confusion

Gramlines

Dj set:
The Mojos

Era il 1997 quando gli OJM portarono in patria il neonato Stoner-sound Californiano, psichedelico ed acido. Dopo diciassette anni di vibrazioni, proiezioni, ispirazioni, cinque album in studio e svariate vicissitudini, la formazione trevigiana torna in concerto con i membri fondatori. Il tour 2014 parte da Padova, nell’ultima serata al chiuso organizzata dal collettivo Sotterranei: il C.S.O. Pedro si prepara ad accogliere un vasto numero di partecipanti per quello che si preannuncia essere un evento memorabile.

 

In apertura si esibiranno due band Go Down Records: il quartetto veronese Quiet Confusion e i Sotterranei GramLines. Recentemente reclutati dalla nota etichetta indipendente, i GramLines presenteranno il nuovo, attesissimo EP “Coyote”, che verrà pubblicato e reso disponibile proprio per questa occasione. In chiusura DThe Mojos DJ Set all night long. Ingresso a 3€.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Esce il 15 Maggio 2014 per Go Down Records “Coyote”, il secondo EP dei GramLines]]>
 
È passato quasi un anno da quando Francesco Campaioli, Francesco Aneloni, Stefano Bejor, Damiano Dalle Pezze ed Alberto Pavinato registrarono allo Studio 2 le prime note di quello che è diventato un EP carico ed ambizioso, nato dalla ricerca di un sound aggressivo e allo stesso tempo coinvolgente, cresciuto attraverso il concept visionario dei libri di Cormac McCarthy e maturato sulla strada che collega Padova e Verona a Friburgo.
Ora Coyote ha finalmente uno scopo, una copertina desertica e ricercata, ed un’etichetta: Go Down Records Underground è il vettore per la distribuzione internazionale di un EP pensato, scritto e vissuto in lingua inglese.

La Tracklist: 

1 - The Thrill Of A Breakdown
2 - The Bone
3 - The Road
4 - The Last Of The Villains
 
Coyote EP esce il 15 Maggio 2014, la stessa data dell’ultima serata Sotterranei della stagione al chiuso. Sul palco del C.S.O. Pedro, assieme ai GramLines, Quite Confusion e OJM (per la storica formazione trevigiana si tratta della prima tappa del reunion celebration tour): http://on.fb.me/1nFYFJc 
 
Martedì 6 Maggio, sempre al C.S.O. Pedro, un’altra serata Sotterranei con Broken Time Structure, New Candys e gli svedesi Devillehttp://on.fb.me/1nqO5bE 
 
]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Go Down Festival]]>

Mercoledì 7 Agosto 2013

Venice Sherwood Festival

Parco San Giuliano, Porta Gialla
Mestre (Ve)

Go Down Festival

On stage:

The Fastback 
(21.00-21.30)

Underdogs(21.45-22.15)

Glincolti(22.30-23.10)

OJM (23.25-00.15)

1 € può bastare

Per l'occasione tutti i cd go down a 5 euro e vinili a 10 euro

OJM

Gli OJM sono dal 1997 una delle band stoner/rock'n'roll più amate e conosciute d'Italia, con alle spalle una lunghissima serie di concerti sia in Italia che all'estero, e collaborazioni d'eccellenza: Paul Chain, Brant Bjork, Michael Davis, Dave Catching. Nascono come stoner rock band dalle sfumature molto personali e concretizzano il loro sound nei primi due album Extended Playing & Heavy.

Nel 2003 il loro sound vira in sonorità più rock'n'roll e garage; pubblicano lo split con gli inglesi Gorilla e "sfornano" una album più leggero: The Light Album edito per Go down Records.

Nel 2004 cambiano formazione, collaborano con Brant Bjork incidendo il 7" I got time, e presto trovano un produttore d'eccezione: Micheal Davis dei MC5 con il quale registrano Under the Tunder. Dopo due anni passati sui palchi italiani e esteri immortalano il lungo Under the Thunder Tour in un disco live: "Live in France", seguito da un breve tour chiamato OJM & Eeviac Rock Show. Nel 2009 cambiano nuovamente formazione e registrano "Volcano" con alla produzione e al mixaggio Dave Catching, album che esce nel 2010 seguito da un lungo tour terminato nel 2012.

GLINCOLTI

Glincolti, indigeni locali veneti, da un paio d'anni compiono scorribande musicali sul territorio nazionale.
Nati nel 2008 per divertimento dall'amicizia tra il chitarrista Alessandro Tedesco (ex OJM) e il batterista Roberts Colbertaldo, per strada raccolgono un bassista, Andrea Zardo, e un altro chitarrista, Federico "Jek" Iacono, con l'intento di terrorizzare nuovi audioascoltatori e videoamatori.

La band si distingue fin da subito per l'assenza della parte vocale, sostituita da spezzoni strumentali carichi di espressività capaci di sostituire la stessa.
Registrano quindi nella primavera 2009 in primo album, "Visti & Imprevisti" autoprodotto e distribuito dalla Go Down Records, caratterizzato da chitarre taglienti e riff settanteschi arricchiti dalla potente ma raffinata sezione ritmica lasciando molto spazio all'improvvisazione.

Dopo quasi 2 anni di tour e stagioni concertistiche alla fine del 2010 viene pescato il quinto elemento, Alessandro Brunetta (sassofoni,clarinetto,armonica a bocca e tastiere) detto "Bruno", polistrumentista amante del rhythm and blues e del progressive rock capace di dare un tocco più "nero" alla band.

All'inizio del 2012 viene registrato il secondo album intitolato semplicemente "Glincolti" che vede la presenza di Enrico Gabrielli (Calibro 35, Mariposa, Afterhours) al flauto traverso, organo, clarinetto basso e percussioni.

UNDERDOGS

UNDERDOGS

Potente e versatile trio marchiato "desert rock" che già si è fatto apprezzare in tutta Italia e all'estero dal 2005 ad oggi grazie a live intensi e granitici come pochi altri sanno fare, e che li ha visti spalla di band internazionali del calibro di Nebula, Josiah, Colour Haze, OJM, The Answer, Brant Bjork; headliner di eventi e festival rock tematici come Pietra Sonica, Rock&Doc, Sweet Leaf Music Fest, MAXIMUM FESTIVAL, e presenti in compilation sulla scena underground italiana come "The heavy psych italian sounds" e "Desert Sound".

Attualmente in tour per supportare l'ultimo disco Revolution Love (per la GoDownRecords), seguito ufficiale del fortunato esordio "Ready to burn" , a cui era seguito "Dogs Without Plugs", riuscitissimo E.p. di 7 tracce totalmente unplugged autoprodotto e distribuito gratuitamente per in fan in free download.

Revolution Love è un disco intenso e variegato, che pur mantenendo l'amore per lo stoner kyussiano degli esordi inserisce nuovi spunti melodici di derivazione grunge e alcune ritmiche "speedy" rubate al punk e al noise (tanto caro ai 'dogs da tempi non sospetti..), brani molto più "underdogsiani" insomma, ma senza lasciare a bocca asciutta gli amanti del FUZZ, ancora presente a tonnellate!!
Nuovo disco e nuova line-up (alla batteria Alberto "TREVI" Trevisan, nuovo rullo compressore), gli Underdogs sono rientrati in pista per ripartire furiosi, bruciarvi in partenza, farvi assaggiare nuova polvere!!

THE FASTBACK

The Fastback

Siamo i THE FASTBACK, band veneziana nata nel 2010.

La band è formata da quattro elementi: Lello voce e chitarra ritmica, Kele chitarra solista, Mav17 basso e Cipo alla batteria.

Proponiamo un hard rock di matrice punk che prende ispirazione da band come i THE MISFITS, SOCIAL DISTORTION e HELLACOPTERS tanto per citarne alcune. I testi delle nostre canzoni prendono per lo più spunto dalle trame di vecchi horror cult movie degli anni 70 e 80 e con la musica cerchiamo di ricrearne le atmosfere. La band ha già pubblicato un E.P. "Thunderized" nel dicembre del 2010 che ci ha dato la possibilità di esibirci dal vivo in praticamente tutti i locali rock del veneto e non solo. A febbraio 2013 è invece stato pubblicato ufficialmente il nostro primo full lenght intitolato "Nero 3:33" che con l'appoggio della GODOWN RECORDS verrà distribuito anche oltreconfine.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Wora Wora Washington - Brain Rock]]>

Go down Records ha appena prodotto un album tributo ai Frigidaire Tango, seminale band post punk/wave, che nei primi anni 80' è stata tra le prime a importare e imporre certe sonorità in terra italica.

Il disco, pubblicato poche settimane fa', è intitolato:

Artisti Vari risuonano i Frigidaire Tango
(Go down Records, 2013)

Tra i tanti partecipanti, ci sono anche i Wora Wora Washington, che omaggiano la storica band di Bassano del Grappa reinterpretando in maniera "energica"

Brain Rock
un cavallo di battaglia del repertorio dei Frigidaire Tango.

Shyrec, l'etichetta dei Wora Wora Washington, ha prodotto un video, per dare "rilievo" a questa operazione, montando immagini tratte da Industrial Britain un
documentario del 1933 diretto da Robert Flaherty.



Guarda il video dei
Wora Wora Washington
che hanno reinterpretato
Brain Rock
dei Frigidaire Tango

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Supertempo - Brother Sun, Sister Moon ]]>

"Brother Sun,Sister Moon" è un disco che, con lo stesso slancio di S.Francesco, punta ad "abbandonare le proprie vesti" per abbracciare l'urgenza del Punk, ricercare l'immediatezza del Pop, indossare il suono del più classico Garage, e non facendo del passato un'ossessione, ad utilizzare la brevità come metafora divertita dei tempi odierni: frenetici, disorientati, disinteressati.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Kani - Badass]]>

Badass (Go Down Records, 2012) non è solo il titolo del secondo album dei Kani, è un programma di vita e di musica. Dopo Rockabeast (Nicotine Records, 2010), il nuovo full-lenght della band di Vicenza aggiunge al loro rock’n’roll duro e veloce una dose maggiore di rudezza nella produzione.La voce del cantante Joker è ancora più alcolica, il basso di Lispio più potente, la chitarra del Pante più in evidenza e la batteria di Cib più pesante.

Le 10 tracce creano un giusto mix di arroganza e cattiveria, con qualche sorpresa. Apre l’ironica “Bud is my trainer” (e Bud è naturalmente Bud Spencer), segue la hard blueseggiante “Elecric church”, mentre la terza è l’inaspettatamente melodica “Go to bed with us”. La rocciosa “What doesn’t kill me makes me stronger” cita il filosofo Nietzsche, la punkeggiante “The power of money” attacca il potere della finanza, la furiosa “Drink’n’drive” parla di un diffuso problema giovanile (il ritiro della patente per cause etiliche), e con “Badass boogie” si balla. Chiudono la metallica “Die hard”, la iperveloce “We bite” e la sorpresa del disco, una ballata acustica intitolata “Dancing star”.

It’s only dirty rock’n’roll, but I like it.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Loveland - New album distro in Italy by Go down Records]]>

Loveland vi ipnotizzerà!
Molti sono già stati sorpresi dal suo organo sul palco con la leggendaria garage band The Fuzztones. Ora, con il suo primo disco solista, Lana ci rivela le sue abilità sia come cantante e cantautrice del suo lato più personale. dotata di una voce eccezionalmente unica Lana trasporta indietro negli anni '60.

Immaginate una soleggiata California di prima mattina, in cui l'aria odora di prato appena falciato e l'amore è tutt'intorno.
I fan dei Doors non proveranno altro che pura ammirazione per il grande suono psichedelico di Lana. Ma anche i seguaci di band come The Seeds, Strawberry Alarmclock e Music Machine ne rimarranno attratti.

Ci sono poche band la fuori che possono offrire una vera esperienza musicale anni '60 in un modo così autentico. Certo, non c'è da stupirsi, la band è composta da Rudi Protrudi e Lenny Svilar dei The Fuzztones, da Alex Tenas, batterista di Jarabe De Palo, gli spagnoli candidati ai Grammy, con cui Loveland condivide una connessione molto forte e personale a quel suono senza tempo.

"Black Glove” sarebbe di casa al go-go club della Los Angeles metà anni '60. Loveland spinge oltre i confini del garage e dell musica rock
BILL KOPP per Musoscribe

"Come un supergruppo composto da vari Strawberry Alarm Clock, Music Machine, The Doors & The Seeds - Rudi Protrudi, The Fuzztones”

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Go Down Record Anniversary: OJM, Gli Incolti, Supertempo, Thumb]]>

Per festeggiare i dieci anni della "Go Down Records" 

Sabato 12 gennaio 2013

OJM + Gli Incolti + Supertempo + Thumb

DJ Set CHECcO MERDeZ (Lamette//Whatever)
& Ale Trip Tapes

E20 - Montecchio Maggiore (VI)

Apertura cancelli ore 21.30.

Costo: contributo 5 euro + sottoscrizione Arci

In regalo un cd della Down Records fino alle 22.40.

OJM

Gli OJM sono dal 1997 una delle band stoner/rock'n'roll più amate e conosciute d'Italia, con alle spalle una lunghissima serie di concerti sia in Italia che all'estero, e collaborazioni d'eccellenza: Paul Chain, Brant Bjork, Michael Davis, Dave Catching. Nascono come stoner rock band dalle sfumature molto personali e concretizzano il loro sound nei primi due album Extended Playing & Heavy. Nel 2003 il loro sound vira in sonorità più rock'n'roll e garage; pubblicano lo split con gli inglesi Gorilla e "sfornano" una album più leggero: The Light Album edito per Go down Records. Nel 2004 cambiano formazione, collaborano con Brant Bjork incidendo il 7" I got time, e presto trovano un produttore d'eccezione: Micheal Davis dei MC5 con il quale registrano Under the Tunder. Dopo due anni passati sui palchi italiani e esteri immortalano il lungo Under the Thunder Tour in un disco live: "Live in France", seguito da un breve tour chiamato OJM & Eeviac Rock Show. Nel 2009 cambiano nuovamente formazione e registrano "Volcano" con alla produzione e al mixaggio Dave Catching, album che esce nel 2010 seguito da un lungo tour terminato nel 2012.

GLINCOLTI

Glincolti, indigeni locali veneti, da un paio d'anni compiono scorribande musicali sul territorio nazionale.
Nati nel 2008 per divertimento dall'amicizia tra il chitarrista Alessandro Tedesco (ex OJM) e il batterista Roberts Colbertaldo, per strada raccolgono un bassista, Andrea Zardo, e un altro chitarrista, Federico "Jek" Iacono, con l'intento di terrorizzare nuovi audioascoltatori e videoamatori.
La band si distingue fin da subito per l'assenza della parte vocale, sostituita da spezzoni strumentali carichi di espressività capaci di sostituire la stessa.
Registrano quindi nella primavera 2009 in primo album, "Visti & Imprevisti" autoprodotto e distribuito dalla Go Down Records, caratterizzato da chitarre taglienti e riff settanteschi arricchiti dalla potente ma raffinata sezione ritmica lasciando molto spazio all'improvvisazione.
Dopo quasi 2 anni di tour e stagioni concertistiche alla fine del 2010 viene pescato il quinto elemento, Alessandro Brunetta (sassofoni,clarinetto,armonica a bocca e tastiere) detto "Bruno", polistrumentista amante del rhythm and blues e del progressive rock capace di dare un tocco più "nero" alla band.
All'inizio del 2012 viene registrato il secondo album intitolato semplicemente "Glincolti" che vede la presenza di Enrico Gabrielli (Calibro 35, Mariposa, Afterhours) al flauto traverso, organo, clarinetto basso e percussioni.

SUPERTEMPO

"Brother Sun,Sister Moon" è un disco che,con lo stesso slancio di S.Francesco,punta ad "abbandonare le proprie vesti" per abbracciare l'urgenza del Punk,ricercare l'immediatezza del Pop,indossare il suono del più classico Garage,e non facendo del passato un'ossessione,ad utilizzare la brevità come metafora divertita dei tempi odierni:frenetici,disorientati,disinteressati

THUMB

Dopo alcuni anni di assenza tornano sulle scene gli stoner rockers veneti T.H.U.M.B., proponendo nelnuovo disco Primordial Echoes For Modern Bigfoots una miscela di stoner granitico, escursioni psych-spacee polveroso rock’n’roll. Il lavoro, che segue i precedenti Overloaded Rock’n’Roll e Lunar Flight, si basasu 12 tracce scolpite in un rock primitivo e allucinato, che a partire dalle sonorità già precedentementesperimentate si arricchisce di nuovi spunti e di una migliore produzione per sfamare l’uomo/bigfootmoderno alla ricerca dei più genuini heavy psych stoner trips!

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Wires to]]>

Con il traduttore automatico il risultato è "fili a". To Wire vuol dire collegare.

E' questo che vogliamo fare con un progetto nato dall'esigenza di dare forza e visibilità alle produzioni indipendenti in questo periodo così difficile per la musica.
Una risposta seppur parziale, che tenta di unire le professionalità e il lavoro di chi, con tanta difficoltà e tanta passione oggi la musica la producela suona, la promuovele da spazio.

Wires to è un progetto che può vivere solo con il protagonismo di tutti i soggetti coinvolti, soggetti legati da uno stesso filo, quello dell'indipendenza: Sherwood.it, gli spazi sociali, le etichette e gli artisti.

Wires to vuole unire, mettere insieme, creare relazioni, è un progetto aperto che si vuole arricchire di tante idee e di soggetti diversi per questo sarà sempre un progetto in continua ridefinizione.

Wires to vuole intrecciare altre espressioni artisiche e culturali.

Wires to privilegia "la filiera corta", per questo siamo partiti dal nostro territorio, ma non vuole darsi limiti.

Wires to sarà un ciclo di serate "dedicate" ad una o più labels e ai suoi artisti al CS Rivolta di Marghera e al CS Pedro di Padova, per iniziare.

Wires to sarà una pagina nel sito di Sherwood dove raccoglieremo e promuoveremo il lavoro delle etichette, l'uscita di dischi, i video e le news.

Wires to sarà anche un festival nella primavera/estate del 2013.

Wires to non finisce qui. Ce n'est qu'un début.

Sito
Sherwood.it

La pagina Facebook:
www.facebook.com/wiresto

Etichette:
Go Down Records
In the bottle records
Vaggimal Records
Shyrec
Dischi Soviet Studio
Garage Records
Macaco Records
Electronic Fog Records
Fosbury Records

Spazi sociali:
CS Rivolta (Marghera - VE)
CSO Pedro (Padova)

I primi due appuntamenti live di Wires to:

Sabato 24 aprile 2013 al Centro sociale Rivolta (Marghera) e sabato 12 aprile al Centro sociale Pedro (Padova).

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Wires To #5 @ Rivolta]]>

Mercoledì 24 Aprile@ Centro Sociale RivoltaVia F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)


Wires To #5

Produrre musica a impatto zero

 

Si esibiranno live:

Kill Your Boyfriend(Shyrec)

Klein Blue(Vaggimal Records)

The Junction(Dischi Soviet Studio)

Hanrich feat. Seenfilm Live Set + Visual
(Electronic Fog Records)

 

"Wires to Expo" con tutte le etichette del progetto

 

Apertura cancelli ore 19.00

Ingresso 5 €

 

All'interno del Rivolta puoi trovare: Osteria "La Rivoltella",
Servizio guardaroba, hot dog e panini farciti, birreria.

Il Centro sociale Rivolta ha anche inagurato una palestra popolare, lo sportello dell'Ass.ne diritti lavoratori, la scuola di italiano per migranti LiberalaParola.

 

Con il traduttore automatico il risultato è "fili a". To Wire vuol dire collegare.

E' questo che vogliamo fare con un progetto nato dall'esigenza di dare forza e visibilità alle produzioni indipendenti in questo periodo così difficile per la musica.
Una risposta seppur parziale, che tenta di unire le professionalità e il lavoro di chi, con tanta difficoltà e tanta passione oggi la musica la producela suona, la promuovele da spazio.

Wires to è un progetto che può vivere solo con il protagonismo di tutti i soggetti coinvolti, soggetti legati da uno stesso filo, quello dell'indipendenza: Sherwood.it, gli spazi sociali, le etichette e gli artisti.

Wires to vuole unire, mettere insieme, creare relazioni, è un progetto aperto che si vuole arricchire di tante idee e di soggetti diversi per questo sarà sempre un progetto in continua ridefinizione.

Wires to vuole intrecciare altre espressioni artisiche e culturali.

Wires to privilegia "la filiera corta", per questo siamo partiti dal nostro territorio, ma non vuole darsi limiti.

Wires to sarà un ciclo di serate "dedicate" ad una o più labels e ai suoi artisti al CS Rivolta di Marghera e al CS Pedro di Padova, per iniziare.

Wires to sarà una pagina nel sito di Sherwood dove raccoglieremo e promuoveremo il lavoro delle etichette, l'uscita di dischi, i video e le news.

Wires to sarà anche un festival nella primavera/estate del 2013.

Wires to non finisce qui. Ce n'est qu'un début.


La pagina Facebook:
www.facebook.com/wiresto


Tutte le etichette coinvolte in "Wires to":

Go Down Records
In the bottle records
Vaggimal Records
Shyrec
Dischi Soviet Studio
Garage Records
Macaco Records
Electronic Fog Records
Fosbury Records

 

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Wires To #3 @ Rivolta]]>

Sabato 23 Marzo@ Centro Sociale RivoltaVia F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)


Wires To #3

Produrre musica a impatto zero

 

Special Guest della serata:

Gionata Mirai


Per il progetto "Wires To" si esibiranno live:

Bleeding Eyes(Go Down Records)

Neil(Garage Records)

The Great Northern X(Inthebottle records)

 

Con il traduttore automatico il risultato è "fili a". To Wire vuol dire collegare.

E' questo che vogliamo fare con un progetto nato dall'esigenza di dare forza e visibilità alle produzioni indipendenti in questo periodo così difficile per la musica.
Una risposta seppur parziale, che tenta di unire le professionalità e il lavoro di chi, con tanta difficoltà e tanta passione oggi la musica la producela suona, la promuovele da spazio.

Wires to è un progetto che può vivere solo con il protagonismo di tutti i soggetti coinvolti, soggetti legati da uno stesso filo, quello dell'indipendenza: Sherwood.it, gli spazi sociali, le etichette e gli artisti.

Wires to vuole unire, mettere insieme, creare relazioni, è un progetto aperto che si vuole arricchire di tante idee e di soggetti diversi per questo sarà sempre un progetto in continua ridefinizione.

Wires to vuole intrecciare altre espressioni artisiche e culturali.

Wires to privilegia "la filiera corta", per questo siamo partiti dal nostro territorio, ma non vuole darsi limiti.

Wires to sarà un ciclo di serate "dedicate" ad una o più labels e ai suoi artisti al CS Rivolta di Marghera e al CS Pedro di Padova, per iniziare.

Wires to sarà una pagina nel sito di Sherwood dove raccoglieremo e promuoveremo il lavoro delle etichette, l'uscita di dischi, i video e le news.

Wires to sarà anche un festival nella primavera/estate del 2013.

Wires to non finisce qui. Ce n'est qu'un début.


La pagina Facebook:
www.facebook.com/wiresto


Tutte le etichette coinvolte in "Wires to":

Go Down Records
In the bottle records
Vaggimal Records
Shyrec
Dischi Soviet Studio
Garage Records
Macaco Records
Electronic Fog Records
Fosbury Records

 

"Wires to Expo" con tutte le etichette del progetto

Diretta video in streaming su www.sherwood.it

 

Apertura cancelli ore 19.00

Ingresso 5 €

 

All'interno del Rivolta puoi trovare: Osteria "La Rivoltella",
Servizio guardaroba, hot dog e panini farciti, birreria.

Il Centro sociale Rivolta ha anche inagurato una palestra popolare, lo sportello dell'Ass.ne diritti lavoratori, la scuola di italiano per migranti LiberalaParola.

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)
<![CDATA[Wires to #1 @ CS Rivolta]]>

Sabato 2 Febbraio@ Centro Sociale RivoltaVia F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)


Wires To #1

Produrre musica a impatto zero

 

Si esibiranno live:

Maya Galattici(Garage Records)

Supertempo(Go Down Records)

The White Mega Giant(Shyrec Records)

Margareth (Macaco Records)

Condividi l'evento FB 

Con il traduttore automatico il risultato è "fili a". To Wire vuol dire collegare.

E' questo che vogliamo fare con un progetto nato dall'esigenza di dare forza e visibilità alle produzioni indipendenti in questo periodo così difficile per la musica.
Una risposta seppur parziale, che tenta di unire le professionalità e il lavoro di chi, con tanta difficoltà e tanta passione oggi la musica la producela suona, la promuovele da spazio.

Wires to è un progetto che può vivere solo con il protagonismo di tutti i soggetti coinvolti, soggetti legati da uno stesso filo, quello dell'indipendenza: Sherwood.it, gli spazi sociali, le etichette e gli artisti.

Wires to vuole unire, mettere insieme, creare relazioni, è un progetto aperto che si vuole arricchire di tante idee e di soggetti diversi per questo sarà sempre un progetto in continua ridefinizione.

Wires to vuole intrecciare altre espressioni artisiche e culturali.

Wires to privilegia "la filiera corta", per questo siamo partiti dal nostro territorio, ma non vuole darsi limiti.

Wires to sarà un ciclo di serate "dedicate" ad una o più labels e ai suoi artisti al CS Rivolta di Marghera e al CS Pedro di Padova, per iniziare.

Wires to sarà una pagina nel sito di Sherwood dove raccoglieremo e promuoveremo il lavoro delle etichette, l'uscita di dischi, i video e le news.

Wires to sarà anche un festival nella primavera/estate del 2013.

Wires to non finisce qui. Ce n'est qu'un début.


La pagina Facebook:
www.facebook.com/wiresto


Tutte le etichette coinvolte in "Wires to":

Go Down Records
In the bottle records
Vaggimal Records
Shyrec
Dischi Soviet Studio
Garage Records
Macaco Records
Electronic Fog Records
Fosbury Records

 

"Wires to Expo" con tutte le etichette del progetto

Diretta video in streaming su www.sherwood.it

 

Apertura cancelli ore 19.00

Ingresso 5 €

 

All'interno del Rivolta puoi trovare: Osteria "La Rivoltella",
Servizio guardaroba, hot dog e panini farciti, birreria.

Il Centro sociale Rivolta ha anche inagurato una palestra popolare, lo sportello dell'Ass.ne diritti lavoratori, la scuola di italiano per migranti LiberalaParola.

 

La serata "Wires To" sarà all'interno del

RivoltaMi #1

leggi il programma completo della serata

]]>
info@sherwood.it (Sherwood Network)