Password dimenticata?

I singoli di giugno 2020 dalla redazione di Sherwood webzine!

Una carrellata di buona musica per godersi l'inizio dell'estate

26 Giugno 2020

Giugno: mese di ripartenze, ritorni e nuove vite in una realtà cambiata, ancora senza concerti, festival, cinema ecc... ma dove le nuove uscite non sono mancate. Ecco che la redazione della Webzine di Radio Sherwood vi offre i suoi consigli su quali canzoni mettere in playlist.

Buon ascolto!



Matteo Molon

Malkomforto - Ghiaccioli: la band padovana è freschissima di uscita col nuovo lavoro L’irresistibile tedio dell’attesa da cui la canzone scelta è tratta, per giovarci con un disco necessario a superare le grandi attese della vita, sia morali sia semplicemente temporali. Questa uscita lavora come il sole durante un temporale estivo, fra emo, voci graffiate e melodia, assolutamente da sfogo e assolutamente orecchiabile anche a chi non è avvezzo al sound.


In June - Home: la band romana confeziona un ottimo indie pop rock per i mesi estivi, da sparare dalla casse mentre si sta facendo un picnic per colli e montagne varie. Rock da compagnia per aumentare la serotonina in corpo.


Endrigo - Anni Verdigruppo di Brescia che per fortuna discosta la sua forma sonora da quella moscia dell’itpop ultimo periodo, regalandoci una canzone che parla dei “green years”. modo di dire inglese ad indicare gli anni di formazione dell’adolescenza. Inutile sottolineare i ricordi risaliti alla mente. Caloroso e intimo struggimento.


Bluedaze - Hodadda Varese un brano letteralmente sull'onda fra surf rock e dream pop, di quella via estera poco seguita nel nostro paese. Importante avere queste sonorità realizzate in maniera così fresca. Tenetelo di riguardo per le giornata al lago / mare o semplicemente quando il mare di città si farà sentire dentro la vostra tipica solitudine estiva.


Godblesscomputers - Lions: Lorenzo Nada in arte GBC torna con un nuovo pezzo dopo la parentesi “instrumental” di K0ralle. Il brano vira verso sonorità che ad un primo impatto potrebbero ricordare il GBC dei primi lavori ma che in realtà ci mostra una “forma brano” più asciutta, minimale e focalizzata sui dettagli. Straordinario vedere come il progetto cresca e cambia con tanta consapevolezza nel tempo.


Rolling Blackouts Coastal Fever - Cameo: la Sub Pop regala sempre perle e questa canzone è un inno da road movie assoluto! Un rock ‘n roll fatto come si deve, una scrittura che cresce ed esplode nel ritornello facendo divenire l’esperienza di ascolto una piccola epifania! Loro sono australiani ma anche qui in Italia abbiamo lunghe autostrade che solcano le due grandi coste del Belpaese: se dovete fare la vostra Playlist magica per i viaggi, mettetecela dentro!


Mother Island - Summer Glow: brano da dedicare alle lunghe serate in auto spesi a raccontarsi cose prima di rientrare a casa. Avete presente quando siete a fine serata, ma non volete effettivamente tornare perché state davvero bene? Summer Glow è la canzone da mettere a corredo delle parole. Tratta dal nuovo album Motel Rooms.



Andrea Liuzza

Violé Blanc - Erotic Ritual: pulsazioni tribali ed elettronica glitch si uniscono in questo perfetto singolo pop, esordio del duo di fanciulle elettroniche Violé Blanc. Pubblicato con Beautiful Losers, il singolo parla del lato oscuro dell’amore, tra dominazione, sottomissione e desiderio di libertà.


Emilya ndme - Taxi Driver: innamorata dei paesaggi nordici, la genovese Emilya ndMe ha appena pubblicato un disco che fonde con eleganza atmosfere dream pop e pulsazioni wave. Taxi Driver, la canzone più upbeat del disco, si candida come la sua personale hit dell’estate. Naturalmente, un’estate nordica!


Cité Radieuse - Olgaprogetto colto e sperimentale, Città Radiosa riunisce alcuni sound designers e compositori nel nome dell’architetto Le Corbusier, progettando e costruendo brani che sono letteralmente architetture sonore. Olga, il loro nuovo video, giostra frammenti di danza e spazi urbani.


Jon Gomm - Passionflower: superati i 17 milioni di views su YouTube, la canzone Passionflower del songwriter inglese Jon Gomm approda per la prima volta su tutte le piattaforme digitali in una versione di studio, arricchita dalla produzione dell’australiano Ady Sorenson.



Rossella Puca

Bob Mould - American Crisis, in un momento di estrema crisi "americana" in cui strade e piazze vengono riempite dal movimento Black Lives Matter, il singolo di Bob Mould, ex leader degli Hüsker Du, dallo sguardo intenso e pacato al di dietro dei suoi occhialini, è sul serio premonitore.


No Age - Feeler, dall’album Goons Be Gone pubblicato il 5 giugno 2020, i No Age, duo losangelino proseguono la carriera con il loro caratteristico (ed indipendente) punk dal flirt incipiente con il sound pop prettamente radiofonico.


Westerman - Think I’ll Stay, dall’album uscito il 5 giugno 2020 intitolato Your Hero Is Not Dead, esordio di Will Westerman, londinese dal sound nostalgico di soft rock miscelato ad una buona dose di elettronic pop (comunque io ci sento tantissimo del buon vecchio Sting!)


Edda & Marok - Servi dei Servi, cosa poteva uscire da queste due menti irriverenti? Un pezzo manifesto-politico dalle tematiche critiche e al contempo non-sense (se fosse mai stato possibile, ebbene sì!). Tanto rimando agli ex-CCCP ma in un contesto completamente differente: basso sovra-elevato, canto in lo-fi, distorsioni in echi e rombi. Un bel pezzo.


Let It Come Down - Monday, ho trovato il pezzo giusto da ascoltare di lunedì, magari con un approccio malinconico e notevolmente ispirato. Dopo aver ascoltato questo singolo almeno dieci volte di seguito, sono andata a scovare la provenienza: Let It Come Down è una collaborazione tra Kramer (musicista americano, polistrumentista e compositore) e Xan Tyler (cantante inglese anch’essa compositrice). Il loro album è disponibile dal 12 giugno e si chiama Songs We Sang In Our Dreams (Shimmy Disc Label).



Suona ancora meglio:

Durante la quarantena ci siamo persi il nono album dei Subsonica Mentale Strumentale, pubblicato il 24 aprile 2020, quanto è bella la track strumentale Detriti nello spazio? Arpeggi in repeat di chitarra acustica, tra rimandi di sound spaziale e rivoli di pianola in lontananza.

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...